Troupe del programma ‘Non è l’arena’ aggredita mentre tentava di intervistare il cantante neomelodico Tony Colombo


Una troupe della trasmissione ‘Non è l’Arena’ di Massimo Giletti è stata aggredita a Napoli mentre registrava un servizio per la nota trasmissione in onda domenica sera su La 7. Gli inviati (un giornalista ed il cameraman) si trovavano in piazzetta Nilo per intervistare il cantante neomelodico Tony Colombo in quel momento impegnato in un evento privato.

I due giornalisti non sono però riusciti ad avvicinare il cantante, noto alle cronache anche per il matrimonio con Tina Rispoli, vedova di Gaetano Marino, ucciso il 23 agosto del 2012 sul lungomare di Terracina; dopo alcuni tentativi di svolgere il loro lavoro, sono stati accerchiati dai partecipanti alla festa in cui la guest star era proprio Tony Colombo ed hanno dovuto desistere. Sul posto è arrivata la polizia.

Il neomelodico di origini siciliane, negli ultimi tempi al centro di numerose polemiche ed inchieste soprattutto dopo il matrimonio sfarzoso e kitch con Tina Rispoli,  non è coinvolto nell’episodio, essendosi già allontanato quando i due giornalisti sono stati accerchiati.

Leggi anche:
Dopo la voragine prima notte in brandina per gli sfollati dei Ponti Rossi, lavori anche di notte per risolvere l’emergenza
Imprenditore malato terminale ha debiti che vorrebbe saldare ma la Prefettura da 15 anni non gli paga i crediti
– Apocalisse a Venezia: acqua dai water e dalle prese di corrente, hotel come il Titanic. Le banche tendono una mano
– Procura di Salerno, la nomina di Borrelli diventa un caso: il plenum del Csm azzera ogni decisione e rimanda gli atti indietro
– Trasportava 41 chili di droga in un congelatore, arrestato 62enne nel Catanese
– Napoli, disagi al trasporto pubblico per il maltempo: l’Anm devia le corse
– Ventinovenne morto per un incidente sul lavoro, 2 arresti e 2 indagati nel Viterbese
– Raid in una tabaccheria di Bacoli, i ladri vanno via con un bottino di sessantamila euro in sigarette e tagliandi Gratta e Vinci
– Mafia, traffico di droga sotto l’egida del boss fantasma: ai domiciliari l’ex avvocato in rapporti con Cosa Nostra

giovedì, 14 novembre 2019 - 08:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA