Coronavirus, scrive «devo fumare una canna» sull’autocertificazione: 18enne denunciato nel Napoletano

Carabinieri

Non resistevano più alla lontananza imposta dalla quarantena, e così due fidanzati di Qualiano hanno violato sia le misure del Governo sia le regole di distanziamento sociale suggerite dal Ministero della Salute per appartarsi in macchina e vivere la loro intimità dopo, si presume, giorni di astinenza. Ma i due sono stati sorpresi ed interrotti dai carabinieri della stazione cittadina che li hanno denunciati, così come i colleghi di Poggioreale, sempre ieri, hanno sanzionato un barbiere che teneva aperta la sua attività nonostante sia vietato.

C’è chi invece, stavolta a Giugliano, sorpreso a passeggiare senza motivo in via Domiziana ha cercato di corrompere i militari che chiedevano l’autocertificazione offrendo loro 40 euro. L’uomo, un 47enne del Burkina Faso, è stato denunciato anche per istigazione alla corruzione.

Ma tra i casi più ‘eclatanti’ di sfida alle regole c’è sicuramente quella del 18enne di Frattamaggiore che, fermato dai carabinieri perché era in strada, ha fornito un’autocertificazione in cui indicava, come comprovata esigenza e motivo urgente, la necessità di «fumare una canna».

Leggi anche:
– 
C’è la quarantena, ma non per i sicari: 33enne ferito in un agguato nel Napoletano, caccia a 4 uomini 
– Lombardia, Fontana chiede al Governo se c’è conflitto con la sua ordinanza. Ma in Campania De Luca va dritto come un treno
– Carceri, mascherine di carta attaccate con le spillette o chirurgiche: la dotazione per la Penitenziaria in alcune carceri
– Coronavirus, stabilimento Fca produrrà mascherine. La Ferrari supporterà la produzione di respiratori
– Coronavirus, a San Giorgio a Cremano è vietato sedersi sulle panchine. A spasso col cane solo sotto casa
– Coronavirus, a Napoli estubati altri 4 pazienti trattati con il farmaco anti-artrite
– Coronavirus, spesa ogni sette giorni: pugno duro di un sindaco del Salernitano, ingressi scaglionati per ordine alfabetico

martedì, 24 marzo 2020 - 11:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA