Coronavirus, a Napoli oltre 18mila domande per i buoni spesa del Comune


Alla mezzanotte di ieri, termine di scadenza per la richiesta dei buoni spesa, sono state 18.239 le domande arrivate al Comune di Napoli di cui circa 14.200 quelle accettate per un importo complessivo di circa 4 milioni e 500mila euro. La procedura era stata aperta sabato scorso e nella giornata di giovedì 9 aprile sono stati emessi i primi buoni attraverso l’invio dei pin ai cittadini.

Al momento risulta che siano stati già spesi il 25 per cento dei titoli di spesa emessi. L’amministrazione sta procedendo a inviare i buoni ‘a blocchi’ per evitare grandi flussi nei punti vendita convenzionati ‘«soprattutto in considerazione dell’affollamento dovuto alla particolarità di queste giornate e alla chiusura degli esercizi commerciali nella giornata di domani e di lunedì». I dati riferiscono che il maggior numero di buoni spesa sono stati utilizzati nei quartieri di San Giovanni a Teduccio e di Ponticelli, alla periferia orientale.

Leggi anche:
Portici, boato nella notte in via Libertà: danneggiata la saracinesca di un negozio di elettrodomestici
Mafia, online gli atti del maxi-processo a Cosa nostra: parte il progetto della Fondazione Falcone
Uccisa dal marito dopo 12 denunce, la Cassazione accoglie il ricorso dei figli: l’indennizzo non va revocato
– Coronavirus, lo Spolettificio di Torre Annunziata produrrà 6 milioni di mascherine al mese
– Coronavirus, l’Asl Napoli 2 Nord sperimenta un farmaco per malattie rare: 2 pazienti escono dalla terapia intensiva
– Calcio, cig per impiegati del Napoli fino a ripresa allenamenti. Ipotesi taglio di stipendio per i calciatori

 

sabato, 11 Aprile 2020 - 17:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA