Bancarotta ex Embraco, sequestri della Guardia di Finanza alla Ventures Srl

Guardia di Finanza

Perquisizioni e sequestri della guardia di finanza sono in corso da questa mattina tra Piemonte e Lombardia nei confronti della Ventures Srl, società che ha acquisito il ramo d’azienda della ex Embraco con la cessione del sito industriale di Riva di Chieri (Torino). A fronte della sostanziale inattività produttiva di tale sito, le indagini delle fiamme gialle di Torino hanno ricostruito la presenza di flussi di denaro, diretti anche all’estero, che hanno portato al prosciugamento delle casse societarie e al pignoramento di risorse aziendali.

Alla luce di questi accertamenti, il procuratore aggiunto di Torino Marco Gianoglio ha depositato il 17 giugno istanza di fallimento della Ventures Srl ipotizzando il reato di bancarotta distrattiva. Le Fiamme gialle torinesi stanno anche procedendo al sequestro di conti correnti e titoli, oltre ad alcune auto di lusso acquistate dall’azienda. Le perquisizioni sono in corso tra Torino, Como e Monza nei confronti di 4 titolari di cariche societarie e di un consulente. Contestualmente le Fiamme Gialle torinesi stanno procedendo al sequestro di conti correnti, titoli e di autovetture di lusso frattanto acquistate dall’azienda. La documentazione sequestrata sarà oggetto di mirati approfondimenti investigativi.

Leggi anche:
– 
Reggio Calabria, sgominata la banda del buco: 7 arresti. Colpi a ville e aziende con il placet della ‘ndrangheta
– 
Coronavirus, in Italia oggi è positivo lo 0,04% della popolazione. Sui tamponi fatti la Campania resta fanalino di coda
– 
Decreto elezioni, pasticcio della maggioranza sul numero legale: voto di fiducia annullato, va ripetuto
Truffa alle assicurazioni, indagato anche il cantautore Nigiotti. L’artista: «Ho sempre agito nel rispetto della legge»
– Amazon e Valentino contro Kaitlyn Pan: causa congiunta per contraffazione
– Maltrattamenti sui bambini dell’asilo, quattro maestre indagate nel Foggiano
– ‘Ndrangheta in Emilia Romagna, confiscati beni per 13 milioni di euro
– Soffiate sulle indagini a carico del clan Di Cosola, in carcere due carabinieri
– Consip, il Csm si rimangia la ‘condanna’: il pm Woodcock assolto dall’accusa di avere rilasciato un’intervista mascherata

venerdì, 19 giugno 2020 - 09:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA