Spaccio di sostanze stupefacenti,
3 persone arrestate nel Casertano

Carabinieri

Nelle prime ore della mattino, in Aversa e Carinaro (in provincia di Caserta), i carabinieri della nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Marcianise e quelli della Stazione di Gricignano di Aversa, a seguito di una articolata e complessa attività d’indagine, le cui risultanze investigative sono state condivise appieno dalla competente autorità giudiziaria, hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di D. R. G., 40 anni, e F. A., 34 anni, entrambi residenti ad Aversa, e V. S., 30 anni, residente a Carinaro.

Le indagini, condotte dai militari della stazione di Gricignano di Aversa hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. In particolare gli investigatori hanno riscontrato numerose cessioni di sostanze stupefacenti del tipo hashish e cocaina effettuate a minori di anni 18 su indicazione degli odierni arrestati.

I destinatari del provvedimento sono stati, rispettivamente, il primo accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE) e gli altri due sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche:

Processo alla ‘ndrangheta ‘Aemilia’, disposta protezione del giudice Caruso
Traffico di droga dalla Spagna al Napoletano, eseguiti 24 arresti
– Trascinata dall’auto dell’ex e uccisa, il gip boccia la procura: fu omicidio stradale, l’imputato rimedia 4 anni e 8 mesi
– Marsiglia, palazzi crollati: c’è l’accusa di omicidio colposo aggravato, tra le vittime anche una ragazza italiana
– Napoli, Grazia accusa di violenza sessuale il presidente di Napoli Sotterranea e piange in aula durante il racconto
– Isis, l’egiziano arrestato a Milano per terrorismo si difende davanti al gip: non sono un ‘lupo solitario’
– Camorra, latitante da 15 anni: catturato il boss Orlando. All’arrivo dei carabinieri incendia pizzini, lettere e documenti di identità
– Pamela Mastropietro uccisa e fatta a pezzi, insulti e fischi per l’imputato ma anche per i due avvocati

mercoledì, 28 Novembre 2018 - 11:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA