Droga per la Sorrento ‘bene’, scoperta rete per lo spaccio in penisola Sorrentina

Carabinieri

Scoperta in penisola Sorrentina una rete di persone dedita allo spaccio di stupefacenti: 4 persone sono finite nei guai perché consegnavano hashish e marijuana direttamente a domicilio. I carabinieri questa mattina hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari a carico di 2 donne e 2 uomini dediti allo spaccio di stupefacenti.

L’indagine dei carabinieri di Piano di Sorrento coordinata dalla procura di Torre Annunziata ha portato all’emissione da parte del gip oplontino di 4 misure cautelari. Un 38enne di Piano di Sorrento andrà ai domiciliari, una 35enne di Marigliano avrà il divieto di dimorare in Campania mentre una 28enne e un 22enne di Piano di Sorrento avranno il divieto di dimora in penisola Sorrentina. La 35enne di Marigliano è stata anche arrestata in flagranza per detenzione a fini di spaccio di 70 grammi hashish e 7 di crack trovati nella sua casa durante la perquisizione eseguita in conseguenza della misura cautelare. Trovati in casa del 38enne. di Piano di Sorrento, 3 grammi di cocaina e materiale per il confezionamento in dosi.

La rete funzionava con l’approvvigionamento delle sostanze fuori dalla penisola sorrentina e lo stoccaggio provvisorio presso uno dei pusher. Poi, per eludere le forze dell’ordine, c’era un primo contatto tra acquirente e spacciatore fatto passare per incontro occasionale, in un bar o per strada. Nelle conversazioni telefoniche per celare il possesso dei panetti da 50 grammi di hashish e delle buste di marijuana gli indagati usavano una frase convenzionale: «mio nipote è pronto». Infine avveniva la consegna a domicilio, spesso direttamente a casa di insospettabili. Ma sono stati scoperti e i militari hanno ricostruito i movimenti e con attività tecnica fatto luce sullo spaccio. I carabinieri sono ancora a lavoro per cercare eventuali complici.

Leggi anche:
– Julen, i soccorritori scavano a mani nude: ultimi metri, poi la verità sul bimbo
– Il piccolo Alex sta bene, trapianto riuscito e a breve sarà dimesso, la gioia del padre: «Scalato l’Everest, dopo l’estate a Londra»
– Ponticelli, faida tra clan: arresti nel gruppo Minichini per 2 ‘stese’. C’è anche il ras Michele 
– Farmaci contraffatti, sgominate 2 bande. A capo di una c’erano due napoletani L’operazione del Nas in 10 province italiane
– Afragola, nuova bomba nella notte piazzata davanti a una tabaccheria
– Morì mentre posizionava bomba per il clan: arrestata la complice a San Giovanni a Teduccio
– Napoli, controlli nell’area mercatale Sequestrate 22 tonnellate di alimenti
– Casalnuovo, esattori per i Rea-Veneruso Arrestati in 5: «Siamo del clan»
– Napoli, Giustizia: diminuiscono pendenze civili ma aumentano nel penale

 

venerdì, 25 gennaio 2019 - 11:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA