Clima, lo ‘sciopero globale’ dei ragazzi Flash mob sul ponte di Rialto a Venezia, corteo e striscioni nella città di Napoli

Il corteo a Napoli contro i cambiamenti climatici (foto di Giustizia News24)

Sono scesi in piazza in tutta Italia (anche nel resto del mondo). Migliaia per ogni piazza. Studenti e non solo. Lo ‘sciopero globale’ contro i cambiamenti climatici ha il volto di ragazzi di ogni età. Striscioni, cartelli e cori. Le proteste pacifiche della svedese Greta Thunberg, che a 16 anni è già diventata un ‘leader’ ed è stata proposta pure per il Nobel per la Pace, hanno scosso le nuove generazioni. In Italia si contano 200 manifestazioni. A Roma in piazza Madonna di Loreto, dalle 11 si alternano sul palco gruppi musicali e interventi sul tema, a partire da quello del geologo Mario Tozzi, seguito dagli studenti.

A Milano l’appuntamento è in Piazza della Scala, mentre a Torino dopo il corteo da piazza Arbarello, ci sarà una manifestazione in Piazza Castello. Iniziative anche a Genova, Bologna e Firenze.

A Napoli gli studenti si sono dati appuntamento in Piazza Garibaldi, e da qui un lunghissimo serpentone ha poi invaso, in direzione piazza Municipio, il corso Umberto I. Traffico letteralmente paralizzato. «Non violentate madre Natura» tra gli slogan più gettonati a Napoli. Secondo questi ragazzi non c’è più tempo da perdere: «Bisogna pensare a un nuovo sistema energetico per salvare il pianeta».

A Venezia i circa 5 mila studenti che hanno sfilato tra le calle di Venezia hanno dato vita sul ponte di Rialto ad una die-in (una versione del sit-in in cui tutti si sono sdraiati a terra fingendo di essere morti mentre suonavano delle sirene ad echeggiare l’idea di un incidente nucleare). Inizialmente il corteo si sarebbe dovuto concludere in campo San Bortolo ma è stato poi dirottato a campo San Polo perché più numeroso del previsto.

Leggi anche:
E l’Ucraina vuole bandire Toto Cutugno: a rischio il concerto a Kiev del 23 marzo. La scure si è già abbatutta su Al Bano
– Il vicepremier Salvini torna a Napoli: «Contro la camorra ci vuole l’impegno di tutti, il contrasto ai clan richiede tempo»
– Portici, due ladri colpiscono un bar: il titolare pubblica sui social le immagini dei balordi riprese dalle telecamere
Assalto dei terroristi in Nuova Zelanda, strage in due moschee: ci sono 48 morti. L’attacco ripreso live da un attentatore
– Napoli, accoltellò il rivale dopo il rifiuto della ex a ‘C’è posta per te’: condannato a 8 anni e 2 mesi in Appello
– Bancarotta, ai domiciliari l’ex azionista di maggioranza dell’Interporto Sud Europa di Caserta
– Napoli, rubavano automobili all’interno dei garage, sgombinata la banda: tra loro anche un minorenne | Video
Reggio Calabria, dà fuoco alla ex moglie: arrestato il 42enne di Ercolano
– Facebook e Instagram di nuovo fuori uso e su Twitter scatta lo sfottò degli utenti

venerdì, 15 marzo 2019 - 12:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA