Racket, imprenditore denuncia: estorsore arrestato in flagranza nel Napoletano

Carabinieri

Stanco delle continue richieste estorsive e dei continui pagamenti, imprenditore denuncia l’estorsore e lo fa arrestare. La storia di ribellione contro il racket arriva da Grumo Nevano (in provincia di Napoli), dove i militari dell’Arma hanno arrestato in flagranza di reato V. L, un 30enne del luogo, e denunciato un’altra persona che era in sua compagnia.

I carabinieri hanno bloccato il 30enne mentre, dopo l’ennesima richiesta di denaro all’imprenditore, riceveva 200 euro in contanti dalla vittima. Nell’auto, oltre alla persona arrestata c’era anche un 22enne che è stato denunciato per concorso nell’estorsione. V. L. aveva estorto soldi all’imprenditore più di una volta, anche intimidendolo con una pistola. Dopo diversi pagamenti la vittima ha deciso di denunciare. La vittima ha riavuto il denaro e l’uomo è stato portato in carcere.

Leggi anche:
– Minacce alla ditta, riapre il cantiere del sito Unesco di Porta Capuana a Napoli
– Bimba ferita in un agguato a Napoli, il gip lascia in cella Armando Del Re: il 28enne accusato di avere sparato
– Vela Verde, apre il cantiere a Scampia: sarà abbattuta in sei mesi, il sindaco dedica la giornata a Noemi
– Ucciso e sepolto dagli amici a San Giovanni a Teduccio, confessano altri 2 imputati. Accordo in Appello per lo sconto di pena: niente ergastolo
Bimba ferita in un agguato a Napoli, i pm: «Indagati pronti a fuggire, hanno sfruttato il clima di omertà sul territorio»
– Camorra, arrestato il latitante Arturo Sparandeo: era al mare a Campobasso

lunedì, 13 maggio 2019 - 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA