Sfiducia a De Magistris, Consiglio comunale flop: in cinque della maggioranza disertano il dibattito

Luigi De Magistris
Luigi de Magistris

Doveva essere la giornata del redde rationem. Il Consiglio comunale che si è svolto ieri nell’aula consiliare di Napoli è stato invece un flop. Un flop comunque spia delle difficoltà dell’amministrazione di Luigi De Magistris.

Alla fine, l’assemblea non ha potuto fare altro che registrare la mancanza del numero legale con venti rappresentanti della maggioranza arancione presenti sui ventuno necessari per il quorum. Assenti, tutti o quasi giustificati, cinque consiglieri. Si tratta di Elena Coccia di ‘Sinistra in Comune’, che era impegnata in Tribunale; Luigi Zimbaldi di ‘Sfasteriati’, Vincenzo Solobrino di ‘La Città’, Fulvio Frezza del Gruppo Misto e Carmine Sgambati di Agorà che è in convalescenza.

Giustifiche a parte, la crisi dell’amministrazione De Magistris nasce dai mal di pancia della sua maggioranza e dalle richieste di rimpasto e ponti in giunta che non vengono concessi e stanno di fatto paralizzando l’azione del primo cittadino e del suo esecutivo da mesi.

L’opposizione (Forza Italia, Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle, Napoli popolare, Fratelli d’Italia, Lega Nord),intanto resta compatta intorno al tema della sfiducia al sindaco (documento già pronto e firmato da sedici consiglieri) ha simbolicamente occupato l’aula consiliare e tenuto una conferenza stampa.  I numeri per la sfiducia non sono sufficienti, ma la speranza è di poterne discutere entro il 6 dicembre).

Leggi anche:
Caso Whirlpool, la proposta di De Luca per il salvataggio dello stabilimento di Napoli: «Piano industriale e venti milioni di euro»
Ilva, ArcelorMittal vuole 5mila licenziamenti ma il Governo dice no. Conte richiama la politica alla compattezza
Melito, latitante arrestato dopo fuga sui tetti: è accusato del tentato omicidio del fratello del boss Marrazzo
– Procura di Salerno, bloccata la nomina di Borrelli: una mozione di Davigo ferma i lavori del plenum del Csm
– Farmaci antitumorali rubati e rivenduti nell’Est Europa: 7 condanne
Caos Tangenziale, lavori a ritmo continuo per completare in tempo gli interventi Lunedì potrebbe riaprire la terza corsia
– Rapinatori sbadati incastrati dal Dna: dimenticano i cappelli nell’auto rubata e poi abbandonata durante la fuga
– Aversa, il sindaco non chiude le scuole con l’allerta meteo: insulti e minacce sulla sua pagina Facebook

 

 

 

 

giovedì, 7 novembre 2019 - 09:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA