Caos Tangenziale, lavori a ritmo continuo per completare in tempo gli interventi Lunedì potrebbe riaprire la terza corsia

tangenziale Napoli

Sono stati subito avviati a Napoli gli interventi di manutenzione del viadotto Capodichino della Tangenziale in seguito alla conclusione delle fasi di verifica e di progettazione; il cronoprogramma, secondo quanto si apprende dalla società, «prevede una prima importante fase di intervento, già in corso sull’impalcato principale, che comporta l’utilizzazione della corsia attualmente chiusa al traffico per il posizionamento dei mezzi d’opera necessari, permettendo così l’esecuzione dei lavori in tre turni giornalieri h24, 7 giorni su 7».

Alla conclusione di questa prima fase, prevista entro il giorno 11 novembre, Tangenziale di Napoli valuterà con il MIT, dopo «le necessarie verifiche tecniche», la possibilità di riaprire al traffico nelle ore diurne tutte le tre corsie del viadotto, conservando una limitazione per il solo traffico dei mezzi pesanti. In tal caso i lavori di completamento di ripristino dell’infrastruttura fino alla completa ultimazione si svolgeranno nelle sole ore notturne. L’avanzamento delle attività, si sottolinea, «sarà costantemente comunicato al MIT e al Comune di Napoli, presso il quale resta operativo il ‘tavolo tecnico’ aperto il 24 ottobre». Si ricorda infine che la data del 31 dicembre 2019, indicata nell’ordinanza 05/2019 come termine ultimo della riduzione su due carreggiate del viadotto, non rappresenta un vincolo per il ripristino della normale viabilità, che potrà essere ristabilita anche in anticipo.

Leggi anche:
– Rapinatori sbadati incastrati dal Dna: dimenticano i cappelli nell’auto rubata e poi abbandonata durante la fuga
– Aversa, il sindaco non chiude le scuole con l’allerta meteo: insulti e minacce sulla sua pagina Facebook
– Blitz contro il clan Sibillo: tra gli arrestati anche la compagna del ras, nuove accuse per i due ultimi reggenti | I nomi
– Sibillo, il ras dettava ordini dal carcere: la compagna svela lettere e ambasciate, lite coi nuovi capi per la gestione della cassa
– Ponte Morandi, processo sulle anomalie nella ditta che si aggiudicò un subappalto: chiesti 4 anni per lo zio dei boss D’Amico
– Bimbo ucciso di botte a Cardito, il medico legale ai giudici: «Violenza brutale, il piccolo cercò di difendersi»
– Contrabbando di sigarette, 21 indagati: in 10 percepivano il reddito di cittadinanza. Sei arresti in flagranza di reato
– ArcelorMittal, i lavoratori in presidio permanente: «I politici trovino una soluzione, no a guerra tra poveri»
– Lavori a casa della figlia con i soldi della società municipalizzata, in manette direttore generale nel Varesotto
– Processo all’ex sindaco di Casapesenna, il legale chiede l’assoluzione: «Zagaria ha sempre fatto iniziative anticamorra»

mercoledì, 6 novembre 2019 - 18:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA