Aversa, il sindaco non chiude le scuole con l’allerta meteo: insulti e minacce sulla sua pagina Facebook

Il primo cittadino di Aversa Alfonso Golia

Per un sindaco (Luigi de Magistris) che chiude le scuole a quasi ogni allerta meteo arancione che si rispetti, ce n’è uno (Alfonso Golia) che le scuole, invece, le lascia aperte. Così mentre il primo (che amministra la città di Napoli) è diventato l’idolo degli alunni, il secondo è diventato oggetto di insulti e di minacce per la sua ostinazione a non disporre l’interruzione delle lezioni a causa del maltempo.

La singolare e assurda storia arriva da Aversa, in provincia di Caserta. Nonostante gli allerta meteo lanciati dalla Protezione civile, il sindaco Golia ha tenuto aperte le scuole nelle giornate di lunedì e ieri. Una decisione che gli ha attirato contro le ire di numerose persone, che hanno usato la pagina Facebook del primo cittadino per scriverli messaggi che saltano dall’insulto alle minacce. «Se non chiudi le scuole ti accoltello», è uno dei messaggi, scritto in dialetto. Golia ha deciso di cancellare i messaggi «perché – dice – voglio sollevare un tema che è sotto gli occhi di tutti: ci sono generazioni che si stanno perdendo dietro l’apparenza e la virtualità e, cosa ancor più preoccupante, dimostrano di non avere alcun rispetto né per la persona, né per l’Istituzione».

Quindi la riflessione di carattere sociale e culturale: «La domanda che sinceramente mi pongo è se si rivolgono così a un Sindaco, come si rivolgeranno a un docente, un coetaneo, un adulto, al prossimo?». Golia lancia poi un appello: «Spero che l’aver pubblicato quelle frasi serva ad aprire una riflessione nelle famiglie e in città. Perché sono la dimostrazione e lo specchio della deriva della nostra società e trattandosi di giovanissimi, il tema deve coinvolgerci tutti».

Leggi anche:
– 
Ponte Morandi, processo sulle anomalie nella ditta che si aggiudicò un subappalto: chiesti 4 anni per lo zio dei boss D’Amico
– Bimbo ucciso di botte a Cardito, il medico legale ai giudici: «Violenza brutale, il piccolo cercò di difendersi»
– Contrabbando di sigarette, 21 indagati: in 10 percepivano il reddito di cittadinanza. Sei arresti in flagranza di reato
– ArcelorMittal, i lavoratori in presidio permanente: «I politici trovino una soluzione, no a guerra tra poveri»
– Lavori a casa della figlia con i soldi della società municipalizzata, in manette direttore generale nel Varesotto
– Processo all’ex sindaco di Casapesenna, il legale chiede l’assoluzione: «Zagaria ha sempre fatto iniziative anticamorra»
– Lido distrutto dalle fiamme nel Casertano, indagini sull’origine dell’incendio
– Perde il controllo della moto e si schianta, un morto e un ferito grave a Cagliari
– Convince un’anziana a salire in macchina, la rapina e la scaraventa in terra prima di fuggire: 36enne arrestato a Catania
– Napoli, crolla un albero al Corso Umberto I. L’accusa di De Giovanni (I Municipalità): «Non c’è manutenzione del verde»
– Camorra, blitz contro i Sibillo: 22 arresti Estorsioni imposte alle pizzerie, il boss Pasquale dettava ordini dal carcere

mercoledì, 6 novembre 2019 - 13:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA