Carabiniere ucciso a Roma, chiusa l’inchiesta: chiesto il giudizio immediato per i due giovani statunitensi

Mario cerciello rega
Il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, ammazzato a coltellate a Roma il 26 luglio 2019

L’inchiesta sull’omicidio del carabiniere di Somma Vesuviano Mario Cerciello Rega è chiusa. Chiusa a prossima ad approdare in Tribunale. La procura della Repubblica di Roma ha inoltrato all’ufficio gip del Tribunale una richiesta di giudizio immediato nei confronti dei due giovani statunitensi Lee Elder e Christian Gabriel Natale Hjort, attualmente detenuti in carcere.

Il pm ha chiesto, cioè, che si vada direttamente a dibattimento senza passare dalla fase dell’udienza preliminare, perché gli elementi raccolti durante le indagini sono granitici e non necessitano di una verifica preventiva. I due americani sono accusati anche di tentata estorsione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. L’aggressione avvenne nel quartiere Prati lo scorso 26 luglio. Cerciello, che si era recato assieme al collega Andrea Varriale in via Pietro Cossa per recuperare la borsa che i due americani avevano sottratto alcune ore prima all’intermediario dei pusher Sergio Brugiadelli, venne raggiunto da 11 coltellate inferte da Finningan nel corso di una colluttazione.

Adesso spetterà al gip decidere se ci sono i presupposti per accorciare i tempi processuali e andare direttamente a dibattimento.

Leggi anche:
Battesimo di fuoco per De Majo, nel tritacarne per i post su Israele. Lei si difende: «Squadrismo contro di me»
L’ex eurodeputata di Forza Italia Lara Comi agli arresti domiciliari per presunte tangenti Inchiesta sulle Universiadi, avviso di garanzia recapitato al vicepresidente della Giunta regionale Bonavitacola
Troupe del programma ‘Non è l’arena’ aggredita mentre tentava di intervistare il cantante neomelodico Tony Colombo
Dopo la voragine prima notte in brandina per gli sfollati dei Ponti Rossi, lavori anche di notte per risolvere l’emergenza
Imprenditore malato terminale ha debiti che vorrebbe saldare ma la Prefettura da 15 anni non gli paga i crediti
– Apocalisse a Venezia: acqua dai water e dalle prese di corrente, hotel come il Titanic. Le banche tendono una mano
– Procura di Salerno, la nomina di Borrelli diventa un caso: il plenum del Csm azzera ogni decisione e rimanda gli atti indietro

giovedì, 14 novembre 2019 - 14:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA