Il processo penale telematico come nuova frontiera del giusto processo. Dibattito (online) con i magistrati Melillo e Cataldi

Il procuratore di Napoli Giovanni Melillo

Può una impattante crisi, sanitaria ed economica, trasformarsi in un’occasione di rilancio? Può la necessità di dovere reinventare la normalità, modellandola su regole sino ad oggi sconosciute come il distanziamento sociale e il tentativo di snellire il flusso dell’utenza nei pubblici uffici, dare vita a nuovi modelli organizzativi del lavoro?

Ne discuteranno questa sera, martedì 19 maggio, magistrati e avvocati in un dibattito online che ha la mission di indagare sulle possibili nuove frontiere del giusto processo. Un confronto che si poggia sulla volontà di trovare occasioni alternative di gestione del lavoro nel settore Giustizia in grado di migliorare la qualità di vita professionale di tutti gli addetti ai lavori (personale amministrativo, magistrati e avvocati) e che possano diventare strutturali anche a seguito del superamento dell’epidemia che ha stravolto il volto dell’Italia.

L’appuntamento è per le 21. Si potrà assistere al dibattito sulla piattaforma Zoom o semplicemente accedendo alla pagina Facebook ‘Sostituzionipenali Coronavirus-gruppo di mutuo soccorso per sostituzioni’. Interverranno il capo della procura di Napoli Giovanni Melillo e il magistrato Alessandra Cataldi, direttore generale dei Servizi Informativi presso il ministero della Giustizia. Introdurrà l’avvocato Bruno Botti. Modereranno il dibattito gli avvocati Raffaele De Cicco e Alessandra Cangiano.

Il tema è ambizioso e va a toccare uno dei nervi scoperti dell’organizzazione della Giustizia. Si discuterà di processo penale telematico (da non confondere col processo da remoto), ed è possibile che sul tavolo arrivino anche proposte per innovare sul fronte digitale un comparto ancora saldamente legato alla documentazione cartacea. Di qui la scelta del titolo del dibattito: “Il processo penale telematico: la nuova frontiera del giusto processo”.

Leggi anche:
– 
Rubò e diede alle fiamme l’auto della Guardia di Finanza: 34enne viene arrestato e perde anche il reddito di cittadinanza
– 
Soldi dei clienti usati per riciclare denaro, 6 indagati. ‘Mente’ della truffa un ex dipendente dell’Istituto di credito
– 
Spaccio di droga e furti in casa e nei centri commerciali, 11 arresti a Catania. Sgominati due gruppi criminali
– 
Coronavirus in Campania, bonus di 250 euro per gli universitari: servirà per l’acquisto di pc e tablet
– 
Coronavirus, mascherine obbligatorie solo senza distanziamento, ma in Campania lo sono sempre. Sdoganate quelle in stoffa
– Campania, +12 contagi e 3 vittime. Guarito il primo paziente ricoverato al Covid Center dell’ospedale del Mare
– 
Coronavirus, Campania fuori dal tunnel entro il 3 giugno. In Lombardia zero contagi a metà agosto, il ‘caso’ Molise
– 
Segue turista da Napoli a Pompei per strappargli il Rolex, 37enne arrestato. Caccia al complice

martedì, 19 Maggio 2020 - 11:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA