Educazione civica verso il ritorno a scuola Accordo trasversale tra i partiti

Scuola

Reinserire l’educazione civica tra le materie scolastiche e con essa l’educazione alla solidarietà, l’educazione stradale e l’educazione alla salute: il progetto, condiviso trasversalmente, ha visto oggi in una conferenza stampa alla Camera presenti tutte le maggiori forze politiche.

«Prevediamo almeno 33 ore di educazione civica obbligatoria l’anno – ha spiegato Massimiliano Capitanio della Lega, primo firmatario del testo base – e fondi per l’attuazione del provvedimento e la formazione dei docenti pari a 1 milione di euro». Sono ben 11 i progetti di legge sulla materia, «l’impegno è arrivare rapidamente ad un testo il più possibile condiviso, partendo dal testo base. Prevediamo che l’insegnamento dell’educazione civica veda assegnato un voto in pagella e che sia oggetto di esame di fine ciclo nella suola secondaria di primo grado», ha spiegato Angela Colmellere Lega, relatrice del provvedimento, che spera che già nel prossimo anno scolastico l’insegnamento possa essere introdotto nelle scuole.

«Tra gli insegnamenti che proponiamo di inserire ci sono anche gli atti di primo soccorso – ha spiegato Paola Frassinetti di FdI, prima firmataria di uno dei testi abbinati – il rispetto per gli animali e per gli altri quando si pratica sport». «Trovo giusto che si voglia attribuire un orario dedicato alle lezioni di educazione civica – ha affermato la presidente dei Deputati di FI Maria Stella Gelmini, prima firmataria di un’altro dei testi abbinati – credo che il ministro Bussetti abbia avuto una buona intuizione modificando l’esame di maturità con l’introduzione della Costituzione tra le materie di studi. E’ qualcosa a cui ci richiama in molti interventi il capo dello Stato Mattarella e mi auguro che questa trasversalità aiuti il Paese a vedere nel Parlamento non solo forze che litigano ma che sanno trovare una sintesi su temi importanti».

Per la deputata Romina Mura (Pd), la condivisione di questa iniziativa da parte di tante forze politiche rappresenta «un momento di alta e buona politica». Barbara Floridia (M5S), insegnante per 20 anni nelle scuole superiori, si è detta «felice della trasversalità del tema» e ha anche sottolineato la necessità di educare i giovani alla «consapevolezza europea». Presente anche l’Anci, promotrice di un altro progetto di legge di iniziativa popolare, con il vicesindaco di Firenze Cristina Giachi e il vicepresidente Roberto Pella.

Leggi anche:
– Ponticelli, nuova ‘stesa’ della camorra: proiettili contro un palazzo
– Caserta, raffica di furti fuori le scuole: i genitori portavano i figli in classe, la banda ripuliva le auto. Ci sono 6 indagati
– Ragazzo di 23 anni si toglie la vita, poco prima era stato rapinato nel Milanese
– Afragola, droga in un vano nascosto: sequestrate 112 dosi di cocaina
– Acireale, auto travolta da un’onda: recuperati i corpi di 2 dei 3 ragazzi dispersi
Avellino, rubati farmaci oncologici: raid nell’ospedale Moscati. i medicinali valgono un milione di euro
– Camorra, ricostruiti due vecchi omicidi: nuove accuse per gli Amato-Pagano e per esponenti del clan Lo Russo
– Colpi di pistola contro pizzeria Di Matteo. Parla Salvatore Di Matteo: «Non mollo ma serve sicurezza»

martedì, 26 febbraio 2019 - 13:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA