Ingiurie, strattonamenti e percosse: sospese maestre nel Napoletano

Carabinieri

Frasi ingiuriose, strattonamenti, schiaffi e percosse: sono state le immagini registrate dalle telecamere nascoste in classe a confermare i maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni di una scuola d’infanzia di Sant’Antimo (Napoli) che hanno spinto la Procura della Repubblica di Napoli nord a chiedere e ottenere dal gip due provvedimenti di sospensione dall’insegnamento della durata di un anno notificati dai carabinieri.

I provvedimenti hanno colpito due insegnanti di 62 e 63 anni di una scuola per l’infanzia. Le indagini sono scattate a seguito delle denunce presentate dai genitori di alcuni alunni dell’asilo, che avevano notato dei cambiamenti nei comportamenti dei loro figli tra le mura domestiche.

Leggi anche:
– Boato nella notte: esplode bomba carta in una palazzina popolare nel Napoletano
– Eav, vandali alla Circumflegrea: nella notte devastata la stazione di Licola
Droga, nascosti nel bagagliaio 5 chili di hashish: arrestato nel Napoletano
– Nel Casertano sequestrate 127 slot machine a imprenditori vicini ai Belforte
Corteo pro Sea Watch, 8 denunciati: c’è la consigliera di Napoli de Majo. Il sindaco: «Il reato di umanità non si processa»
Omicidio Materazzo, l’imputato cambia avvocato e fa saltare il verdetto: parti civili condannate a uno strazio infinito
– Sant’Anastasia, crolla parete di una scuola Ferita la maestra e cinque bambini

venerdì, 19 aprile 2019 - 14:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA