Appalti e corruzione elettorale, arrestati sindaco e assessori nel Milanese

Guardia di finanza
La guardia di finanza (foto Kontrolab)

Tre arresti e una serie di perquisizioni eseguite da parte dei finanzieri del Comando Provinciale di Milano, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio. Le Fiamme gialle, secondo le prime informazioni, stanno eseguendo numerose perquisizioni ed un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Busto nei confronti di tre indagati a vario titolo per turbata libertà degli incanti, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e corruzione elettorale.

Tra gli arrestati c’è il sindaco di Legnano, Gianbattista Fratus, della Lega. A Fratus sono stati concessi gli arresti domiciliari così come all’assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini. In carcere invece l’assessore al bilancio e vicesindaco del comune di Legnano Maurizio Cozzi.

Leggi anche:
– Emergenza Carceri, la denuncia di Antigone: «Sovraffollamento al 120%, a Napoli circa 1100 detenuti in più»
– Corruzione: indagati ex sindaco ed ex giunta nel Salernitano, 12 arresti
– Camorra, annullata dal Riesame l’ordinanza che impedì il ritorno in libertà del boss Rullo per decorrenza termini
– Uccisi perché il boss non voleva saldare un debito di gioco, il pm chiede l’ergastolo per Eugenio D’Atri
Napoli, ucciso e sepolto dagli amici: sconto di pena al baby boss Formicola e al cugino, ergastolo cancellato in Appello
– Pubblica amministrazione, si cambia Bongiorno: «Corso universitario per ingresso diretto, stop migrazioni»

giovedì, 16 maggio 2019 – 11:02

 

giovedì, 16 maggio 2019 - 11:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA