Napoli, la piccola Noemi esce dal reparto di rianimazione: via alla riabilitazione

Napoli Santobono

A quasi un mese dal ferimento, ha lasciato il reparto di rianimazione dell’ospedale Santobono di Napoli la piccola Noemi, la bimba di 4 anni vittima per errore di una agguato di camorra. La bambina, ricoverata in condizioni critiche e dichiarata fuori pericolo lo scorso 20 maggio, è stata trasferita – come riporta Il Mattino – in un ambiente attiguo alla rianimazione, deputato alla riabilitazione post intensiva.

Un luogo in cui vengono trasferiti i piccoli pazienti che, superata la fase più critica, non sono ancora in grado di andare in un reparto di degenza ordinaria. In quest’area, articolata in più stanzette, potranno essere ospitati anche i genitori in modo da facilitare il recupero della piccola anche sul piano psicologico.

Leggi anche:
– Il ‘Manifesto del diritto penale liberale’, ogni giorno un commento degli esperti: dal 3 giugno su Giustizia News24
– Alessandro Giuliano questore di Napoli, De Iesu promosso a vice capo della polizia
– «Decisione Usa anticostituzionale». Huawei non ci sta, passa al contrattacco e si appella al tribunale statunitense
La faida tra i baby boss a Forcella, condanne definitive per sei dei Buonerba: 20 anni a testa per l’omicidio D’Alpino
– Gli sparano mentre è alla guida dell’auto: «Volevano rapinarmi il Rolex, ho reagito» Indagini a San Giorgio a Cremano
– Camorra, falsi certificati per la moglie del boss Domenico Belforte: in carcere il figlio, la nuora e un medico
– Fuga di notizie sul caso Consip, 7 imputati: il gup boccia la richiesta di Alfredo Romeo di costituirsi parte civile

mercoledì, 29 maggio 2019 - 11:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA