Pensionati in piazza contro il Governo: «Basta usarci come il bancomat per risanare i conti del Paese»

La protesta dei pensionati a Roma
di Roberta Miele

Si sentono considerati come una sorta di bancomat dal Governo: utilizzati, loro e i propri risparmi, per fare quadrate i conti statali che non tornano mai. Questa mattina i pensionati italiani sono scesi in piazza San Giovanni a Roma per protestare contro le ultime manovre economiche giallo-verdi. «Dateci retta» è il nome della manifestazione nazionale indetta dalle sigle sindacali Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil contro le politiche del governo; manifestazione che segue le tre assemblee nazionali che agli inizi di maggio si sono tenute a Padova, Roma e Napoli. In piazza, secondo le stime degli organizzatori, c’erano circa 100mila pensionati. «Il governo non ha fatto nulla per migliorare la condizione di vita di 16 milioni di persone anziane», dicono.

Chiare le richieste dei pensionati: riduzione del carico fiscale, rilancio del Servizio sanitario nazionale che sia «davvero universale» e una legge sulla non autosufficienza. Le revisioni al ribasso delle pensioni operate in poco meno di dieci anni, l’ultima della quale dal Governo Conte, «hanno portato ad una perdita pro capite fino a 20mila euro», hanno commentato i segretari generali delle organizzazioni sindacali. Presenti sul palco i segretari generali di Spi e Fnp, Ivan Pedretti e Gigi Bonfanti, ed il segretario generale della Uil che per il momento ha anche la reggenza della Uilp, Carmelo Barbagallo.

In piazza anche i segretari Cgil e Cisl Maurizio Landini e Annamaria Furlan. Palazzo Chigi «non sta aprendo un tavolo vero per cambiare la riforma Fornero, non sta rivalutando pensioni» né sta affrontando il tema importantissimo della non autosufficienza, ha spiegato Landini a margine dell’evento. Poi l’avvertimento: l’Esecutivo «deve sapere che su questa strada si apre lo scontro, è la strada sbagliata. Investire sullo stato sociale è un modo per far crescere il Paese e avere un’altra idea di sviluppo». È chiaro il riferimento alla lettera inviata dal ministro dell’Economia Giovanni Tria alla Commissione Ue, che prevedeva in una prima stesura risparmi dal welfare. Una «piazza bellissima» è stata per il segretario Pd Nicola Zingaretti che ha protestato al fianco di sindacati e pensionati. «Dopo un anno di governo l’Italia sta peggio: il paese è fermo, calano le pensioni, il debito pubblico è esploso, lo spread brucia miliardi. Lega e Governo sono i partiti della disuguaglianza sociale», ha commentato Zingaretti.

Leggi anche:
– Divampa incendio in un appartamento: donna muore nella notte nel Salernitano
– Investì e uccise una donna, sconto di pena in appello per l’attore Domenico Diele
– Piazza spaccio in casa, 5 arresti e 280 dosi di crack sequestrate nel Napoletano
– Processo amianto killer a Bagnoli, difesa di Schmidheiny chiede il proscioglimento
– Caserta, assunzioni in società fantasma per avere disoccupazione: 392 denunciati
Napoli, adescavano persone in chat di incontri e poi le ricattavano: coppia arrestata per estorsione e minacce
Omicidio del baby boss Emanuele Sibillo: chiesti 4 ergastoli ai giudici dell’Appello «Nessuno sconto di pena per i Buonerba»

sabato, 1 giugno 2019 - 13:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA