Emanuela Orlandi, il mistero si infittisce: vuote le 2 tombe al cimitero Teutonico

Emanuela Orlandi
di Tina Raucci

Il mistero della scomparsa di Emanuela Orlandi si infittisce sempre di più: entrambe le tombe ispezionate questa mattina, per cercare nel cimitero Teutonico di Città del Vaticano il corpo della giovane, erano vuote. Nessun cadavere è stato rinvenuto né nella tomba-sarcofago della Principessa Carlotta Federica di Mecklemburgo, né in quella della Principessa Sophie von Hohenlohe. Le indagini sono state disposte dall’ufficio del promotore di Giustizia di Città del Vaticano, dietro istanza della famiglia Orlandi. Si è scelto di indirizzare le ricerche sulle tombe delle due nobildonne sulla base delle indicazioni pervenute da una lettera anonima: «Cercate dove indica l’angelo».

Pietro Orlandi, fratello della giovane scomparsa il 22 giugno 1983, ha così commentato la notizia dagli esiti inaspettati: «Ho provato sollievo, ma è incredibile. Ora anche i familiari delle principesse dovranno chiedersi che fine hanno fatto le ossa». I parenti delle principesse sono stati già informati di quanto emerso questa mattina dalle ricerche. «Sono in corso verifiche documentali riguardanti gli interventi strutturali, avvenuti nell’area del Campo Santo Teutonico» hanno diffuso gli esponenti del Vaticano in una nota ufficiale. Gli accertamenti sono stati condotti in collaborazione dal personale della Fabbrica di San Pietro, il professor Giovanni Arcudi, coadiuvato dal suo staff, alla presenza di un perito di fiducia nominato dal legale della famiglia di Emanuela Orlandi.

Hanno preso parte alle ricerche anche l’avvocato della famiglia Orlandi, Laura Sgrò, e lo stesso Pietro Orlandi. «Per la prima volta il Vaticano ha ipotizzato una responsabilità interna, cosa che era sempre stata esclusa prima» ha dichiarato il fratello di Emanuela, a margine delle ricerche. Tutte le fasi dell’operazione sono state seguite dal Promotore di Giustizia del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano, Gian Piero Milano, e dal suo Aggiunto Alessandro Diddi, insieme al Comandante del Corpo della Gendarmeria Vaticana, Domenico Giani. Un nuovo giallo è aperto; le ricerche del corpo della Orlandi, quindicenne all’epoca della scomparsa, sono destinate a proseguire.

Leggi anche:
– Tornado si abbatte sulla Grecia, 6 morti: tra le vittime anche un bimbo di due anni La tempesta è durata circa venti minuti
– Omicidio di Genny Cesarano | Ucciso a 16 anni dalla camorra per errore, l’Appello non fa sconti: confermato l’ergastolo a 3 esponenti del clan Lo Russo
– Napoli, omicidio fuori al carcere: ergastolo a 2 uomini dell’Alleanza di Secondigliano per il delitto di Gennaro De Roberto
– Tre furti in poche settimane, ancora nel mirino il ristorante ‘Ciro a Mare’ di Portici
– Via al piano lavoro della Regione Campania: si inizierà con 3mila assunzioni nella pubblica amministrazione
– Giustizia lumaca, chiesto risarcimento: solo due udienze a sei anni dal blitz su un traffico d’oro tra Svizzera e Italia
– Omicidio del figlio del ras Sabatino, l’Appello riscrive la storia: condannato solo il killer Cutarelli, assolto Lo Russo
– Armi, cartucce e manette in cassaforte: la scoperta dei carabinieri a Napoli | Video
– Statali, in vigore la riforma Bongiorno: concorsi, assunzioni e aiuti ai Comuni. Impronte digitali contro i ‘furbetti’
– Arrestato Bellomo, l’ex giudice che manipolava e umiliava le allieve. Il gip: «La scuola gli serviva per adescare le donne»

giovedì, 11 luglio 2019 - 14:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA