Sequestrato il ‘Resort Paradiso’ di Lettere: la location per matrimoni affidata a un amministratore giudiziario


Un’inchiesta della procura della Repubblica di Torre Annunziata per lottizzazione abusiva si abbatte sul complesso ‘Resort Paradiso’ sito nella frazione Orsano di Lettere. Da questa mattina la struttura turistico-ricettiva, peraltro location di matrimoni, è sotto sequestro. Ma i futuri sposi che hanno programmato le nozze possono stare tranquilli: il sequestro non prevede la chiusura dell’attività; prevede invece che da oggi a controllarla ci sia un amministratore giudiziario.

Ma andiamo con ordine. L’inchiesta ha già portato al rinvio a giudizio di 14 persone, tra le quali due dipendenti dell’ufficio tecnico del Comune di Lettere; le accuse contestate a vario titolo sono di falso ideologico in atto pubblico e violazione delle norme in materia di edilizia e paesaggistica.

Il provvedimento di sequestro preventivo, emesso dal gip del Tribunale di Torre Annunziata ed eseguito dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della procura di Torre Annunziata (unitamente ai carabinieri della stazione di Lettere), scaturisce da articolate indagini relative alla realizzazione del complesso, nel tempo progressivamente ampliato, e di un’autorimessa ancora da completare. Secondo la procura i permessi a costruire sarebbero illegittimi, poiché rilasciati dai competenti funzionari comunali in violazione degli strumenti di pianificazione urbanistica comunali del Put della Sorrentino-Amalfitana e del Psai dell’Autorità di Bacioni regionale della Campania Centrale. Detto in altri termini, per la procura questi permessi sono stati rilasciati in violazione delle norme fondamentali che regolano l’attività urbanistico-edilizie e di tutela del paesaggio vigenti in quella zona.

Leggi anche:
– 
Caserta, l’«ospedale dei misteri»: il filo rosso che unisce l’inchiesta sulle tangenti alla latitanza del boss Pasquale Scotti
– Emergenza carceri, Antigone: «In Italia sovraffollamento al 120%, il dato più alto nell’area dell’Unione Europea»
A Napoli nuove difficoltà sulla Linea 1 della Metro, Anm: «Limitazione per garantire la sicurezza degli utenti»
– Napoli, agguato in pieno giorno a piazza Trieste e Trento: presi 3 affiliati al clan Elia
– Investe la madre mentre fa retromarcia con l’auto, muore 77enne nel Casertano
Bibbiano, la strumentale polemica politica contro il Pd si sposta a Napoli: striscione di Fdi. I dem replicano: «Sciacalli»
Caserta, tangenti in ospedale: arrestati ex primario e la moglie, la donna è la sorella del boss cutoliano Scotti

giovedì, 25 Luglio 2019 - 18:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA