Salerno, inchiesta sulle sentenze pilotate: la Rai scarica Casimiro Lieto, pronta la risoluzione del contratto


Mentre lui si appresta a comparire dinanzi al giudice per le indagini preliminari per affrontare l’interrogatorio di garanzia, la Rai avvia l’iter per la risoluzione del contratto di collaborazione. Ottobre amaro per Casimiro Lieto, autore della trasmissione “La Domenica Ventura” su Rai2, arrestato ieri nell’ambito dell’inchiesta ‘Ground Zero due’ su un giro di sentenze comprate in Commissione Tributaria a Salerno.

Classe 1963, l’avellinese Lieto è stato produttore e autore tv con la Rai di fortunate trasmissioni tra cui “La Prova del Cuoco”, condotta all’epoca da Elisa Isoardi, e “La Vita in Diretta”, ed è stato in pole position per la direzione di Rai1 e Rai2, indicato in quota Lega. Dal 2012 al 2014 Lieto ha collaborato anche con la testata giornalistica RaiSport, curando la messa in onda dei primi programmi del daytime, con la partecipazione del TGSport. Nello stesso periodo, per La7, è stato il capo progetto di “Ti ci porto io”. Dal 2014 al 2016, sempre in qualita’ di capo progetto, ha realizzato per Rai3: “Kilimangiaro”, “Kilimangiaro Summer Nights”, “Kilimangiaro Mag”, “Il Borgo dei Borghi”, “Il posto giusto”, “L’erba dei vicini” e due edizioni del Concerto del Primo Maggio. Quanto agli ultimi tre anni, Lieto, in qualita’ di capo progetto, ha sviluppato i nuovi format di ‘”Tempo e Denaro” e “Buono a sapersi”, “La prova del cuoco”, “La Vita in Diretta” e “La Vita in Diretta Estate”. Fino all’ultimo impegno con Simona Ventura.

Nel passato ad Avellino è stato anche socio di una delle emittenti storiche della città irpina, Telenostra.

Leggi anche:
– Lei lo lascia e lui diffonde foto private della ex, 48enne ai domiciliari nel Casertano
– Penalisti all’attacco di Pd-Cinque Stelle, Rosso (segretario Ucpi): «Nessuna volontà riformatrice, modello processuale in crisi»
– Carceri, bufera sulle Vallette di Torino Accuse ai 6 della Penitenziaria: «Senso di superiorità e spudorato menefreghismo»
– Ucciso dopo una lite per soldi nel Catanese: il fratello accusato d’omicidio
– Napoli, la rivolta dei residenti di Barra: camion dell’Asìa bloccati di notte, protesta contro i miasmi dal sito di stoccaggio
– Complesso residenziale senza autorizzazioni, sequestrati 12 mini appartamenti a Napoli
– La vittoria dei 471 navigator della Campania, accordo raggiunto: saranno assunti da Anpal

sabato, 19 ottobre 2019 - 11:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA