A Napoli scoperte 633 auto fantasma: sanzioni per 340mila euro. Due denunciati

Agenti Polizia

Oltre 600 veicoli, utilizzati anche dalla criminalità, intestati fittiziamente: per questo sono stati denunciati un uomo ed una donna e sono scattate sanzioni amministrative per oltre 340mila euro. La polizia stradale di Napoli con la notifica di 633 verbali, ha concluso un’attività d’indagine iniziata nel novembre 2019.

Tutto è nato da un controllo di un conducente di una Fiat Panda sulla Tangenziale di Napoli che era solito eludere il pedaggio; quando fu fermato disse di aver acquistato l’autovettura, circa due anni prima, dal titolare di una società di vendita di auto usate a Castel Volturno (Caserta). Dalle indagini è emerso che il titolare, in concorso con altre persone, aveva creato una società al fine di intestare fittiziamente veicoli, sottoscrivendo gli atti al posto di un uomo di Torre Annunziata con residenza a Rimini, formale amministratore. Da accertamenti eseguiti alla banca dati M.c.t.c. è emerso che la società era intestataria fittizia di ben 633 veicoli.

Leggi anche:
– Coronavirus, in Campania si cercano condizionatori per le tende. A Capri e Anacapri servono alloggi
Coronavirus, incontro tra Governo e sindacati per una nuova intesa: stretta al perimetro delle aziende essenziali
Coronavirus, altri 91 contagiati e il numero delle vittime sale a 56: lutto a Pozzuoli, San Giorgio a Cremano e Torre del Greco
– Il Coronavirus mette fuori gioco Bertolaso: «Sono positivo, ma coordinerò i lavori dell’ospedale della Fiera a distanza»
– Coronavirus, scrive «devo fumare una canna» sull’autocertificazione: 18enne denunciato nel Napoletano
– C’è la quarantena, ma non per i sicari: 33enne ferito in un agguato nel Napoletano, caccia a 4 uomini 
– Lombardia, Fontana chiede al Governo se c’è conflitto con la sua ordinanza. Ma in Campania De Luca va dritto come un treno

 

mercoledì, 25 marzo 2020 - 09:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA