Incidente a San Gennaro Vesuviano, stabili le condizioni della neonata prematura. Gravi il padre e la madre della piccola


Sono stabili le condizioni della neonata fatta nascere prematuramente in seguito al grave incidente stradale avvenuto a San Gennaro Vesuviano (in provincia di Napoli) e costato la vita alla 27enne Natalia Boccia. Ancora in pericolo di vita la mamma ed il papà della piccola, rispettivamente sorella e cognato della giovane deceduta, mentre due delle tre persone ricoverate nel nosocomio di Nola sono state dimesse. Tra loro anche il fidanzato di Natalia. L’altra persona ferita è stata invece portata nell’ospedale Cardarelli di Napoli per accertamenti, ma non è in pericolo di vita.

La piccola, ricoverata nel Moscati di Avellino, è stata fatta nascere con un cesareo nell’ospedale di Sarno (Salerno), dove si trova ancora la mamma, Pasqualina Boccia, per poi essere portata nel nosocomio avellinese dove è intubata e sottoposta a trattamento ipotermico per contrastare una encefalopatia, probabilmente subita nel momento dell’incidente quando era ancora nel grembo materno. La mamma ed il papà, Giacomo Muoio, lottano ancora tra la vita e la morte nei nosocomi di Sarno e Castellammare di Stabia, dove sono stati ricoverati dopo l’incidente. Il 18enne che guidava l’auto, originario di Sant’Anastasia, descritto da tutti come un ragazzo assennato, è risultato negativo si test tossicologici ed alcolemici: è attualmente ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida del fermo.

Leggi anche:
Napoli, sequestrati 17 chilogrammi di cocaina pura: arrestato un 47enne
– Condannato per mafia ma beneficiava del reddito di cittadinanza, denunciato
Recovery, ‘missione’ in Olanda per Conte: «Con Rutte il clima è ottimo ma non c’è piena convergenza»
Coronavirus, in Italia 276 nuovi casi e 12 decessi in 24 ore. Campania: 7 positivi
– Palamara deposita il ricorso contro l’espulsione dell’Anm. Poniz: «Non è un capro espiatorio, procedimento corretto»
‘Ndrangheta stragista, chiesto l’ergastolo per i boss Graviano e Filippone: accusati dell’omicidio di due carabinieri

sabato, 11 luglio 2020 - 14:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA