Due adolescenti fermati a Monza per l’omicidio di un 42enne: «Punito perché ci ha instradato nel mondo della droga»


Hanno appena 14 e 15 anni e un movente agghiacciante i presunto autori dell’omicidio del 42enne Cristian Sebastiano, ucciso ieri a coltellate a Monza. I due ragazzi sono stati fermati dai carabinieri di Monza perché sospettati di avere aggredito e ucciso con diversi fendenti la vittima, la conferma del fermo è arrivata dal procuratore della Repubblica per i minorenni di Milano Ciro Casconi. Ci sarebbe anche la confessione di uno dei teen ager, che avrebbe anche fornito il movente: avrebbe ucciso «per punirlo di avermi trascinato nella tossicodipendenza». Ma le dichiarazioni del giovanissimo sono ovviamente al vaglio degli inquirenti.  Ora per i due minori c’è il rischio che vengano accusati di omicidio premeditato.

Stando a quanto emerso, Cristian Sebastiano è stato raggiunto da alcuni fendenti sferrati con un coltello da cucina in strada nella tarda mattinata di domenica sotto i portici delle case popolari di Monza. Aveva forse un appuntamento, al quale si è presentato senza conoscere l’efferata sorte che gli sarebbe toccata.- Coltellate alla schiena e alla giugulare da parte dei suoi aggressori, che non gli hanno lasciato scampo. Secondo le testimonianze raccolte nell’immediatezza del fatto, due persone lo avrebbero bloccato e trascinato altrove.  Le indagini dei carabinieri si sono avvalse anche della minuziosa analisi delle telecamere di videosorveglianza della zona. I due minorenni già nella tarda serata di ieri sono stati identificati e portati in caserma.

Leggi anche:
– De Luca prova a sgonfiare la polemica sui «farabutti»: «Bufera mediatica infondata». La sua accusa riguardava un solo caso
– Gare truccate nelle Asl piemontesi, 15 misure: orecchini in oro e topazi a un commissario per ‘indirizzare’ un appalto
– Maradona, il medico del campione indagato per omicidio colposo. Sulla morte del Pibe indagherà un pool di investigatori
– Sciopero della fame e astensione dalle udienze, giudici onorari in rivolta a Palermo e Milano: processi in tilt
– Indennizzi di 1000 e 800 euro e maxi moratoria fiscale: via libera al decreto Ristori quater. Ecco a chi si rivolge

lunedì, 30 Novembre 2020 - 10:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA