Napoli, smantellata piazza di spaccio Arrestate 12 persone, coinvolti ragazzini Indagini partite dall’omicidio Bottari

Carabinieri

Anche i bambini, minori di 14 anni, usati per nascondere la cocaina o per consegnarla ai clienti: è quanto hanno scoperto i carabinieri di Torre Annunziata (Napoli) che hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare a carico di 12 persone, emessa sui richiesta della Dda di Napoli, a cui viene contestato il reato di traffico di stupefacenti.

E’ stato durante le indagini sull’omicidio di Mariano Bottari, 75 anni, vittima innocente della criminalità (ucciso mentre tornava a casa con le buste della spesa in mano, da un proiettile vangante esploso durante la tentata rapina a un imprenditore, ndr) che è emersa la presenza della piazza di spaccio a Ponticelli. Grazie a una intercettazione telefonica tra colui che sembra essere uno degli autori della rapina sfociata in tragedia e un altro pregiudicato, si è scoperto che a gestirla era Giovanni Gravino (che era ai domiciliari quando Bottari venne ucciso) e la sua convivente, Maria Pina Sartori.

La loro abitazione veniva utilizzata per custodire, confezionare e vendere la cocaina, in dosi – i cosiddetti ‘pallini’ – di vario taglio, venute a un prezzo tra 55 e 60 euro. A ‘dare una mano’ c’erano anche alcuni familiari della coppia: Anna Sartori (zia di Maria Pina) e Patrizia Ariosto ed Enzo Gravino (madre e fratello di Giovanni).

I fratelli Gravino non avevano remore a utilizzare i minori di 14 anni come pusher-corrieri. Non solo. Quando c’erano i controlli delle forze dell’ordine la cocaina veniva nascosta addosso ai ragazzini. Tra i destinatari delle misure cautelari emesse dal Gip di Napoli su richiesta della DDA figura anche una persona, Castrese Brusco, che acquistiva grosse quantità di stupefacente da rivendere ai propri clienti.

Leggi anche:
– Camorra, omicidio Zambrano: il boss Pagano confessa e rimedia 18 anni, quasi come i 2 pentiti; disposti 4 ergastoli
– Caserta, sequestrati 12 pozzi contaminati: abitazioni costruite su scarichi industriali Nell’area alta incidenza di tumori
– I dentisti senza titolo, c’è un altro caso Come tutelarsi? Esistono un’App e un sito per verificare se il medico ha l’abilitazione
– Tragedia vicino Pordenone: rogo distrugge una casa, muore un bimbo di 9 anni
– Napoli, arrestato il figlio di Maria Licciardi: era latitante da ottobre scorso
Sanremo e le accuse alla giuria d’onore L’arrangiatore Pagani spiega com’è andata e dice a Ultimo: «Deve imparare a perdere»
– Sanremo | Mahmood, la deriva razzista in Italia: gli insulti per il suo cognome e le tesi sul complotto politico sulla sua vittoria

giovedì, 14 febbraio 2019 - 09:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA