Il discorso di Ermini al Congresso di Md spacca il Csm: i laici contro l’impronta politica dell’intervento


L’intervento del vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura David Ermini al congresso di Magistratura democratica (tenutosi nei giorni scorsi) non è piaciuto. Non è piaciuto ai componenti laici del Csm che hanno espresso il proprio disappunto questa mattina durante una riunione del plenum. Il laico Stefano Cavanna (Lega) è andato anche oltre e ha scritto una lettera al capo dello Stato Sergio Mattarella, che è il presidente di diritto dell’organo di governo autonomo della magistratura, per contestare Ermini.

Ma cosa ha dichiarato Ermini? Il vicepresidente del Csm ha legato il populismo «al rischio di una deriva dello Stato di diritto» e ha messo in guardia dal fatto che «la democrazia non è una conquista irreversibile della politica. Ermini ha quindi affermato che «scardinare le regole mette in crisi la separazione dei poteri, l’indipendenza della magistratura e delle autorità di controllo, il sistema di pesi e contrappesi, con il rischio di trascinare il processo democratico verso l’abuso della dittatura della maggioranza».

I laici del Csm hanno dato una connotazione politica al discorso di Ermini e proprio questo è il rilievo mosso durante il plenum. Il laico di Forza Italia Alessio Lanzi, parlando a nome dei consiglieri laici Emanuele Basile (Lega), Michele Cerabona (FI) e Filippo Donati (M5S), ha sottolineato come l’intervento di Ermini al congresso di MD è stato «interpretate dai media come un chiaro attacco di stampo politico. Non vogliamo entrare nel merito dell’intervento. Riteniamo tuttavia necessario segnalare l’obbligo, per il vicepresidente, di evitare prese di posizione non compatibile con la sua funzione e che si inseriscono in un dibattito politico dal quale l’organo di autogoverno, come organo di rilievo costituzionale deve rimanere e apparire strano ciò al fine di garantire l’autonomia e l’indipendenza di questo consiglio». (Approfondimenti saranno disponibili sull’edizione di domani, giovedì 7 marzo, sull’edizione del quotidiano digital, accessibile su abbonamento e consultabile da pc, tablet e cellulare a partire dall’una di notte. Per abbonarsi basta accedere alla sezione ‘Sfoglia il Quotidiano’)

Leggi anche:
– Vio
lentata nella stazione della Circum, gli arrestati la aggredirono già 20 giorni. fa Esami sui fazzoletti sporchi in ascensore
– Volla, colpi d’arma da fuoco esplosi contro 4 automobili: ritrovati 7 bossoli
– Trasportavano 11 tonnellate di sigarette di contrabbando, 2 arresti nel Napoletano
Tentato furto d’auto con esplosione di colpi di pistola: malviventi in fuga a Napoli
– Camorra, piazze di spaccio e intimidazioni Presi i vertici del clan Ligato: 18 arresti

Caso Consip, il Csm assolve i pm Woodcock e Carrano dalla violazione dei diritti di difesa e dignità di Vannoni
– Marco Di Lauro, fissati 2 interrogatori: deve rispondere di due nuove accuse di traffico di sostanze stupefacenti
– La morte di Norina tradisce Marco Di Lauro Tamburrino al pm: «Ero andato da lei per uccidermi, ho sparato a occhi chiusi»

mercoledì, 6 marzo 2019 - 17:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA