Afferrata, strattonata e bloccata: 35enne tenta di violentare una donna, bloccato L’incubo alla stazione di Reggio Emilia

Abusi

«Baby» l’ha chiamata mentre la teneva per lo zaino. Le ha bloccato ogni via di fuga, l’ha afferrata per la giacca lacerandole il collo con la giacca che le mozzava il fiato. E non si è fermato nemmeno quando la sua vittima ha urlato con la forza che le era rimasta. La tentata violenza alle 20 dell’altra sera alla stazione ferroviaria di Reggio Emilia. La donna, una 34enne del posto arrivata da Modena e diretta all’uscita dopo aver attraversato il sottopasso, è stata sorpresa alle spalle dal 35enne nigeriano.

L’uomo, residente a Bagnolo in Piano, ha tentato di colpirla con un pugno prima di essere fermato dai due testimoni corsi in aiuto della donna. In attesa dell’arrivo dei carabinieri, il nigeriano l’ha trascinata all’interno della sala d’attesa, gettandola a terra dopo averla fatta sbattere contro la vetrata della tabaccheria. La violenta colluttazione è andata avanti fino all’arrivo dei carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia che hanno bloccato l’uomo, poi denunciato per molestie e lesioni personali. La donna è stata medicata e dimessa con una prognosi di 15 giorni per le evidenti escoriazioni e lesioni al collo.

Leggi anche:
– Turnover all’Anm, la presidenza va a Mi: i candidati in campo per la guida del parlamentino, si decide il 6 aprile
– Scampia, uccisero un affiliato sospettato di aver tradito il ras Manganiello: arrestati 4 degli Abete-Abbinante-Marino
– Messaggi in codice per i detenuti, sequestrata emittente tv abusiva nel Vesuviano
– Tir si ribalta in provincia di Catania, muore un 57enne di Torre del Greco
– Inchiesta sullo stupro nella Circum, scarcerato anche il secondo indagato: decisione del Riesame di Napoli
Napoli, “stesa” in piazza Trieste e Trento: fu un’azione dei Minichini-De Luca Bossa contro i Mariano, arrestate sei persone
– Condannato in Appello, ritorna in carcere il ‘re del pane’ vicino ai Casalesi
– Deposito auto e rifiuti speciali pericolosi Sequestri per 5 milioni nel Napoletano
– Galletta, vittima innocente della camorra: l’accusa di omicidio non regge, il Riesame annulla l’ordinanza a carico di Ciro Contini
– Paura nel Napoletano, bomba carta esplode davanti a un negozio di biciclette

venerdì, 29 marzo 2019 - 14:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA