Afragola, spunta l’ipotesi vendetta per l’omicidio del cognato del ras Favella

Afragola Via Milano

L’auto sulla quale viaggiava è stata affiancata da uno scooter con due uomini in sella. Quando la vittima designata ha rallentato i sicari hanno fatto fuoco per nove volte. Poi sono scappati tra la folla di via Milano ad Afragola (Napoli). E’ più chiara adesso la dinamica dell’agguato di camorra messo a segno ieri sera e che ha portato alla morte di Giuseppe Orlando, 61enne cognato del boss dei Moccia, Francesco Favella, considerato un emergente della cosca che ha subito diversi attacchia da clan che si trovano nelle vicinanze del comune dove ha influenze criminali.

Oltre alla vendetta per la faida tra vecchi e giovani leve del clan, spunta in queste ore una nuova pista. Il nome di Orlando è legato a una inchiesta di camorra che due mesi fa ha portato all’arresto di sette persone riconducibili ad un clan del quartiere di Secondigliano. Proprio ad Orlando avevano chiesto il pizzo ma lui aveva denunciato, contribuendo al loro arresto. L’agguato potrebbe anche essere maturato nell’ambito di una vendetta personale.

Leggi anche:
Trecase, ferito a colpi di pistola: indagini dei carabinieri sul movente e sul luogo
in cui sarebbe avvenuto l’episodio
– Inchiesta sullo stupro nella Circum: quando la rabbia non sente ragioni
e men che meno le ragioni di Diritto
– Mafia nigeriana, 10 latitanti in Italia arrestati tra Germania e Francia
– Abiti intrisi di cocaina, sequestrati 5 chili di stupefacenti all’aeroporto di Fiumicino Bloccato business da 1 milione di euro
– Desirée Piovanelli, una traccia biologica potrebbe far riaprire il caso
– Afragola, dopo le bombe c’è un omicidio: ammazzato cognato del ras Favella
– Stupro alla circum, la vittima: «Il mio corpo come uno scarto. Vorrei guidare un’associazione per aiutare le donne»
– Casalesi, il pentito Schiavone accusa: «C’è una talpa nel Ros dei carabinieri, ci dava soffiate sugli arresti da fare»
-Ponte Morandi di Genova, la procura chiede il secondo incidente probatorio. Toninelli attacca ancora Autostrade
– Armi, valori e documenti contraffatti: arrestate 3 persone a Casoria
– Afferrata, strattonata e bloccata: 35enne tenta di violentare una donna, bloccato L’incubo alla stazione di Reggio Emilia

sabato, 30 marzo 2019 - 15:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA