Bambini investiti e uccisi dal Suv a Vittoria, oggi la convalida del fermo per Greco: accusato di omicidio stradale

Rosario Greco

E’ durata poco meno di un’ora l’udienza di convalida a carico di Rosario Greco, il 37enne arrestato all’alba di sabato dopo avere falciato e ucciso con il suo Suv Simone e Alessio, i due cuginetti di 12 e 11 anni, sull’uscio di casa a Vittoria (in provincia di Ragusa). Greco, difeso dall’avvocato Nunzio Citrealla, è accusato di duplice omicidio stradale aggravato perché sotto effetto di alcool e droga, omissione di soccorso e porto d’armi atte a offendere.

Il pubblico ministero Andrea Sodano ha chiesto al giudice per le indagini preliminari Andrea Reale del Tribunale di Ragusa l’applicazione della custodia cautelare in carcere. Il gip deciderà nelle prossime ore. Alessio è morto sul colpo a causa delle terribili ferite riportate nell’impatto. Simone, invece, è deceduto ieri mattina in ospedale. Il Suv ha tranciato a entrambi le gambe. I due bambini erano seduti su un gradino davanti casa e stavano giocando insieme col telefonino quando il Suv è piombato loro addosso.

Ieri mattina si sono svolti i funerali del piccolo Antonio, questa mattina invece ci sarà l’autopsia sul corpo di Simone.

Leggi anche:
– Le agenzie pubblicitarie dei Casalesi: undici arresti e aziende sequestrate
Jabil, lettera-appello al ministro Di Maio: «Ci aiuti, non consenta una completa desertificazione del territorio»
Sentenze e procedimenti truccati a Trani, inchiesta chiusa: sotto accusa 12 persone tra magistrati, avvocati e forze dell’ordine
Tra nostalgia del passato e voglia di ripartire, Bassolino si avvicina a Palazzo San Giacomo e lancia un messaggio al Pd
– Due italiani tra i nuovi giudici del Tribunale Ue, c’è anche un docente della Federico II
– Palamara sospeso da funzioni e stipendio, decisione del collegio disciplinare del Csm dopo lo scandalo che ha travolto le toghe
– Autonomia, la Regione Campania presenta la sua proposta d’intesa al ministro Stefani De Luca: «Difesa rigorosa dell’unità»
– Vino a basso costo venduto come prodotto di qualità: 11 arresti, sequestrati 70 milioni Blitz in Puglia, Campania, Lazio e Abruzzo
– Omicidio di Genny Cesarano | Ucciso a 16 anni dalla camorra per errore, l’Appello non fa sconti: confermato l’ergastolo a 3 esponenti del clan Lo Russo

lunedì, 15 luglio 2019 - 11:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA