Gestione e traffico illecito di rifiuti: sequestrati beni per 5 milioni di euro

Dia
Operazione della Dia

Beni mobili e immobili per un valore complessivo di 5 milioni sono stati confiscati a due fratelli di 60 e 67 anni nati in Campania e residenti a Varese. Un’indagine del Tribunale della città lombarda ha infatti appurato che i due uomini svolgevano attività di gestione e traffico illecito di rifiuti. Come informa una nota della Dia, i carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Varese hanno segnalato al centro operativo dia di Milano i sospetti nei confronti di due fratelli inseriti nel contesto criminale del Varesotto, un 67enne di Torre Annunziata (attualmente latitante) ed un 60enne della provincia di Salerno, entrambi residenti a Fagnano Olona (VA).

Attivi nella gestione illecita di discariche e nel traffico illecito di rifiuti, manifestavano un tenore di vita sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati. La DIA di Milano, attraverso le indagini patrimoniali, è riuscita a dimostrare che effettivamente il patrimonio da loro accumulato era il frutto dei proventi delle loro attività illegali, quantificando l’esatta dimensione dei beni posseduti dai fratelli. I provvedimenti di sequestro sono stati emessi a febbraio del 2018 e dopo ulteriori approfondimenti il Tribunale di Varese ha disposto la confisca, eseguita oggi, di beni immobili e mobili, quote aziendali, oltre a rapporti finanziari direttamente o indirettamente riconducibili ai due fratelli, per un valore complessivo di circa 5 milioni di euro.

Leggi anche:
– Maxi evasione fiscale da 30 milioni di euro: sequestrate 11 società
– Scontro frontale tra camion e automobile: 2 morti e un ferito grave sulla Telesina
– Napoli, estorsione alla pizzeria Di Matteo: condannati quattro esponenti dei Sibillo
– Sequestrata la Iptv ‘Xtream Code’, cosa rischiano gli utenti: carcere fino a 3 anni e maxi-multe, via all’identificazione
– Orologi di lusso contraffatti venduti online, i prodotti finivano a San Marino, Rimini e Lombardia: a Napoli la base del business
– Sequestrata e oscurata la Iptv ‘Xtream Codes’: canali a pagamento disponibili a prezzi stracciati, gli utenti erano 700mila

giovedì, 19 settembre 2019 - 10:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA