Bus dirottato con 50 bambini a bordo, al processo parla il carabiniere che li salvò: «Erano tutti terrorizzati e sotto choc»

Ousseynou Sy
Il 47enne Ousseynou Sy dirottò un bus con 50 bambini

«C’erano dei bambini anche in corrispondenza della porta anteriore di entrata, erano terrorizzati, piangevano quasi tutti, erano in stato di choc, lui aveva l’accendi-gas in mano». Così un carabiniere ha raccontato, nel processo davanti alla Corte d’Assise di Milano, come lui ed altri colleghi siano riusciti a salvare i 50 ragazzini, i due insegnanti e la bidella tenuti in ostaggio, il 20 marzo scorso, dall’autista Ousseynou Sy che diede fuoco al pullman e che è imputato per strage e per una serie di altri reati.

«I bambini erano in preda al panico», ha spiegato il carabiniere che era nella pattuglia che per prima intercettò il bus, rispondendo alle domande in aula del capo del pool antiterrorismo milanese Alberto Nobili. Nel corso delle indagini i ragazzini sono stati ascoltati tutti a verbale dagli investigatori e la Procura ha deciso, quindi, che non è necessario sentirli di nuovo anche nel processo e ha fatto acquisire le loro dichiarazioni nel dibattimento.

Leggi anche:
– Silvia Romano trasferita in Somalia, sarebbe prigioniera un gruppo islamista
– Maltrattamenti alla compagna, resta in carcere l’ex boss del Brenta Felice Maniero
– Trasfusione con sangue infetto a una partoriente, il Ministero della Salute condannato a risarcire 700mila euro
– Usa, un’altra strage in California: spari durante un party tra amici in giardino, quattro morti e sei vittime
Il bollo auto è una stangata, Codacons: in un anno gli automobilisti pagano 1932 euro di tasse 
La manovra economica entra nel vivo, Conte lavora con Gualtieri per ridurre i nuovi balzelli su auto aziendali e plastica 
Era sbarcato a Capodichino con 112 ovuli di droga nella pancia: ‘boy packer’ nigeriano arrestato dalla Gdf 
Tentano di rapinarlo, reagisce e gli sparano ad una gamba mentre passeggia nei pressi della fermata metro di Chiaiano 
Treno deraglia in Val Pusteria: nessun ferito, la zona è completamente isolata L’appello su Facebook: «Non prendete l’auto»

lunedì, 18 novembre 2019 - 14:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA