Maltempo, danni a Napoli e provincia: straripa il Sarno a Castellammare, allerta meteo prorogata fino alle 14

via ripuaria ansa

Giornata campale ieri a Napoli e provincia a causa del maltempo. A subire maggiormente i danni delle piogge è stata la città di Castellammare di Stabia dove il fiume Sarno ha straripato presso la foce allagando via Ripuaria. A causa della situazione alcune famiglie residenti nella zona sono state allontanate dalle loro abitazioni dopo l’intervento dei vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l’area intervenendo con un mezzo anfibio e con la squadra dei subacquei. Solo in serata il livello dell’acqua, che aveva raggiunto i 60 centimetri, è calato. Ma resta la protesta dei cittadini di via Ripuaria che anche attraverso i social hanno lanciato il loro Sos dichiarando di essere stati abbandonati dalle istituzioni che avevano promesso il dragaggio del corso d’acqua.

Disagi per il maltempo si sono registrati anche in altre località della Campania. A Napoli ieri è stata decisa la chiusura al traffico della parte alta di via Petrarca, tra i civici 35 e 93, a causa del pericolo di crollo degli alberi e dei rami.    Difficoltà per la pioggia incessante anche nel Casertano, soprattutto lungo la fascia domiziana, dove alcune aziende agricole e zootecniche sono rimaste allegate. E appena le condizioni meteo lo consentiranno si avvierà la conta dei danni, che ad una prima stima sono notevoli.

La Protezione civile della Regione Campania, alla luce delle precipitazioni in atto e della saturazione dei suoli dovuta al perdurare delle piogge, ha prorogato la criticità fino alle 14 di domani stimando un rischio idrogeologico localizzato con codice colore giallo. Resta sorvegliato speciale anche nelle prossime ore il fiume Sarno.

Leggi anche:
– Palermo, uccisa a coltellate dall’amante L’ultimo grido di pietà: «Sono incinta» Arrestato 51enne, ha confessato
– Sorrento, processo sullo stupro nel ristorante: gli imputati non si presentano e dagli esami tossicologici non v’è certezza
– «Niente casa popolare a una famiglia se un suo componente ha commesso reato»: la proposta leghista che sfida la Costituzione
– Calcio, scommesse su partite truccate di Lega Pro: tre ai domiciliari, c’è anche un giocatore del Foggia
– Maltempo, a Genova esondazioni e allagamenti: sfollate 19 persone
– Donna uccisa a coltellate nel Palermitano, fermato un 51enne accusato di omicidio
– Violenza sulle donne, una vittima ogni 15 minuti e aumentano i casi di femminicidio
– Stop alla notifica via posta, le multe e le comunicazioni consegnate via web
– Tentata rapina a un portavalori, raffiche di kalashnikov contro i carabinieri per sfuggire all’arresto
– Caso Alan Kurdi, archiviata l’indagine su Matteo Salvini: era accusato di abuso d’ufficio e rifiuto di atti
– In auto con 40 chili di stupefacenti, 2 arresti a San Giovanni a Teduccio
Rissa e coltellate in un bar del Napoletano, quattro giovani agli arresti domiciliari 
Emendamento alla Manovra, cambiano le scadenze fiscali: quella del 730 spostata dal 23 luglio al 30 settembre 
– «Maria de Marco incompatibile»: l’accusa delle associazioni dopo la discussa nomina del nuovo vertice di Asìa 

lunedì, 25 novembre 2019 - 07:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA