Napoli, l’assalto dei turisti ai ‘B&B’: multe ai titolari delle strutture nella zona bene, sanzioni per pizzerie e agenzie di viaggio

Una foto panoramica di Napoli (Foto Kontrolab)

Durante le festività della Pasqua, che hanno fatto registrare un boom di turisti in città, la Polizia Municipale ha effettuato controlli nel settore delle attività ricettive extralberghiere sottoponendo a verifica 12 attività. In via Riviera di Chiaia gli agenti hanno accertato che in un appartamento di un immobile prestigioso veniva condotta in forma abusiva l’attività di B&B, ed hanno contestato al responsabile le violazioni relative alla mancanza di autorizzazione comunale ed all’omesso versamento della tassa di soggiorno.

Sempre alla Riviera di Chiaia il titolare di un B&B autorizzato è stato verbalizzato perché l’attività ricettiva presentava un soprannumero di due posti letto rispetto a quelli concessi, ed inoltre era privo della tabella dei prezzi. In piazza dei Martiri e in via Santa Maria a Cappella Vecchia sono stati verbalizzati i titolari di due attività di affittacamere sprovvisti di autorizzazioni. In via Posillipo il titolare di una casa vacanza è stato sanzionato per la mancata esposizione della tassa di soggiorno e denunciato per mancata comunicazione degli alloggiati all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

I controlli hanno riguardato anche 5 agenzie di viaggi ed è stata sanzionata un’agenzia di viaggi abusiva in via Toledo. Sono stati sottoposti ad accertamenti 69 taxi ed Ncc tra Stazione Centrale e Porto di cui 9 sono stati multati per irregolarità nello svolgimento del servizio come prelievo di clienti a meno di 100 mt dal posteggio taxi. In via San Carlo un tassista abusivo è stato sorpreso a guidare tra l’altro con patente revocata e fermo sul veicolo e quindi è stato sanzionato con un importo di oltre 5000 euro. Nella zona di Chiaia sono stati effettuati 5 sequestri a carico di venditori ambulanti in via Nazario Sauro e Lungomare per un totale di 3900 pezzi tra cover ed accessori elettronici.

In via Chiaia un ambulante, seppure in possesso di licenza per la vendita itinerante, è stato multato perché vendeva nella zona vietata alla vendita itinerante. Alla Riviera di Chiaia il titolare di una pizzeria è stato sanzionato per cattiva conservazione degli alimenti, per mancanza di titolo autorizzativo per l’impianto di diffusione  acustica e per difformità nell’occupazione di suolo per arredi non previsti. In via Santa Brigida tre ristoranti sono stati multati per pubblicità abusiva ed uno per occupazione di suolo difforme.

Infine, in via Carducci, via San Pasquale e viale Dohrn sono stati sanzionati sei parcheggiatori abusivi con il sequestro dei proventi dell’attività illecita e diffida ad allontanarsi immediatamente.

Leggi anche:
– 
Napoli, partorisce col cesareo e le lasciano una pinza nella pancia: il Nas al Loreto Mare, scattano due inchieste
– Attentanti in Sri Lanka, i morti sono 321 Tra le vittime pure 45 tra bimbi e ragazzi. Il Governo: «E’ la risposta alla strage in Nuova Zelanda
Accoltella la moglie davanti ai tre figli, 59enne finisce in manette. Tragedia sfiorata a Roma
Vendeva posti (fantasma) di lavoro alla Federico II: ex impiegato rinviato a giudizio per truffa
Intimidazioni, danneggiamenti e omicidio: tris di nuovi processi per il boss Zagaria
– Bonafede chiede di sospendere un giudice da funzioni e stipendio, il giudice lo denuncia per abuso d’ufficio
– Bimbo strangolato per i capricci, arrestato anche il padre del piccolo Gabriel
– Emergenza carceri, denuncia di Antigone: «A Pozzuoli 12 detenute in una cella»
– Ingiurie, strattonamenti e percosse: sospese maestre nel Napoletano
– Boato nella notte: esplode bomba carta in una palazzina popolare nel Napoletano
– Eav, vandali alla Circumflegrea: nella notte devastata la stazione di Licola
Droga, nascosti nel bagagliaio 5 chili di hashish: arrestato nel Napoletano
– Nel Casertano sequestrate 127 slot machine a imprenditori vicini ai Belforte

martedì, 23 aprile 2019 - 12:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA