Separazione delle carriere di giudici e pm, dibattito a Nola organizzato dai penalisti: confronto con i politici di tutti i partiti

Tribunale

Il tema è quantomai attuale, anche perché è già sul tavolo della commissione Affari costituzionali della Camera una proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare (promossa dall’Unione Camere penali italiane).

Venerdì 31 maggio a Nola si discuterà della ‘separazione delle carriere’ di giudici e pubblici ministeri: il dibattito, organizzato dalla Camera penale di Nola presieduta dall’avvocato Vittorio Corcione, si terrà nel salone dei Medaglioni della Curia Vescovile. Si confronteranno avvocati, magistrati e politici di tutti i partiti. Un dibattito a tutto tondo che comincerà alle 16. La tavola rotonda dal titolo «Norme per l’attuazione della separazione delle carriere giudicante e requirente della magistratura» si aprirà con i saluti dell’avvocato Domenico Visone, presidente dell’Ordine degli avvocati di Nola, e del giudice Pierluigi Picardi, presidente del Tribunale di Nola.

L’avvocato Corcione modererà il dibattito che vedrà gli interventi dell’avvocato Beniamino Migliucci, già presidente dell’Ucpi e presidente del Comitato promotore della separazione delle carriere; il giudice Giuliano Caputo, segretario nazionale dell’Associazione nazionale magistrati; l’onorevole della Lega Gianluca Cantalamessa, componente della Commissione Giustizia alla Camera dei deputati; l’onorevole di Forza Italia Francesco Paolo Sisto, componente della Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati; il senatore del Movimento Cinque Stelle Francesco Urraro, componente della Commissione Giustizia al Senato; l’onorevole del Pd Franco Vazio, vicepresidente della Commissione Giustizia Camera dei deputati; l’onorevole del Gruppo Misto Catello Vitiello, vicepresidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati. Chiuderà gli interventi il presidente dell’Unione delle Camere penali italiane Gian Domenico Caiazza.

Leggi anche:
– 
L’emergenza lavoro travolge Di Maio: ferme sul tavolo del Mise 140 vertenze
– La Francia dà lezioni all’Italia: alla Sorbona assorbenti gratis per le studentesse, i politici ‘studiano’ per azzerare i costi
– Processo sull’omicidio di Perinelli, proposti 30 anni per l’imputato: accoltellò a morte il giovane calciatore
– Napoli, la piccola Noemi esce dal reparto di rianimazione: via alla riabilitazione
– Il ‘Manifesto del diritto penale liberale’, ogni giorno un commento degli esperti: dal 3 giugno su Giustizia News24
– Alessandro Giuliano questore di Napoli, De Iesu promosso a vice capo della polizia
– «Decisione Usa anticostituzionale». Huawei non ci sta, passa al contrattacco e si appella al tribunale statunitense
La faida tra i baby boss a Forcella, condanne definitive per sei dei Buonerba: 20 anni a testa per l’omicidio D’Alpino
– Gli sparano mentre è alla guida dell’auto: «Volevano rapinarmi il Rolex, ho reagito» Indagini a San Giorgio a Cremano

mercoledì, 29 maggio 2019 - 19:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA