Test di ingresso Medicina 2019, la carica dei candidati: 84mila domande in tutta Italia, 5mila domande alla Federico II

Federico II
L'Università Federico II

Il 3 settembre è alle porte e per gli studenti che aspirano a frequentare la facoltà di Medicina la data è tutt’altro che secondaria: tra una settimana, infatti, si terranno i test di ingresso per l’ammissione ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria, Architettura e Veterinaria. Le domande, in tutta Italia, per l’iscrizione ai test sono state complessivamente 84.716.

Solo a Napoli, alla Federico II, sono pervenute 4669 domande per Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria; 809 sono le domande arrivate alla Federico II per Medicina Veterinaria. Già indicata la commissione esaminatrice: a presiederla sarà il professore Cesare Gagliardi; i componenti sono Giovanna Maria Pierantoni, Michele Nicolò, Francesco Oriente, Giuseppe Pignataro, Nella Prevete, Simona Paladino, Maurizio Sodo, Michele Simeone. Il supplente è Giuseppe Giugliano. Sul sito dell’università, inoltre, è disponibile l’avviso di convocazione dei candidati al test di ammissione con tutte le indicazioni necessarie per la presentazione del 3 settembre: dalla tipologia di documenti che vanno esibiti alle ubicazioni delle aule (l’assegnazione è stata fatta per data di nascita).

Sul piano nazionale secondo i dati ufficiali Miur, gran parte dei candidati ai test – a livello nazionale – sono iscritti per Medicina e Odontoiatria (l’anno scorso erano 67.005). In aumento anche gli iscritti ai test di Medicina e Odontoiatria in lingua inglese: sono 10.450, nel 2018 erano 7.660.

Ma quanti candidati riusciranno ad entrare? Il rapporto tra posti e iscritti è circa di uno ogni 6. Una selezione rigida. Ciascun candidato si giocherà la ‘partita’ in 100 minuti, quelli fissati per rispondere a 60 domande, tra cultura generale (sono 12 quiz, in passato erano 2), logica (sono 10, in passato erano 20), matematica e fisica (8 domande), chimica (12), biologia (18). Chiari anche i parametri per l’assegnazione del punteggio: ogni risposta esatta riconosce 1,5 punti, mentre una risposta sbagliata costituisce una penalità di 0,4 punti. In caso di risposta omessa, non viene attribuito nessun punteggio. Non tutti i partecipanti potranno entrare in graduatoria. Per essere ritenuti idonei ed essere inseriti nella graduatoria nazionale, è necessario aver conquistato almeno 20 punti.

Leggi anche:
– 
Arrestato ingegnere che lavorò per Google e Uber. L’accusa: rubati segreti del colosso della Silicon Valley
– Governo, tempo scaduto per 5Stelle-Pd: poche ore per superare gli ultimi ostacoli Ultimatum Mattarella: accordo o voto
– Incidenti sul lavoro, a Cremona 45enne precipita dal tetto del capannone e muore. Bolzano, operaio cade dalla scala: è grave
– Casola, scoperta una piantagione di cannabis: distrutte 1536 piante | Video
– Ischia, fitto ai turisti senza regolare comunicazioni alle autorità: cinque denunce e controlli a tappeto
– Giocattoli non sicuri venduti nei negozi, sequestro a San Giorgio a Cremano e a Casoria: sotto chiave 2 milioni di prodotti
– Catturato il 32enne evaso dal carcere di Poggioreale, rintracciato dalla polizia: era al corso Garibaldi
– Incidente sul lavoro nell’Aquilano, 33enne muore durante dei lavori di manutenzione
– Navigator ‘fantasma’ della Campania, cominciato lo sciopero della fame: «Il presidente Mattarella ci aiuti»
– Napoli, prima rapinano due uomini e poi sparano contro la porta di una paninoteca
– Campania, sciopero della fame per i navigator ‘fantasma’: “De Luca calpesta i principi fondamentali della Costituzione”
– Cardito, bimbo ucciso di botte: a processo il patrigno, che lo massacrò, e la madre che rimase a guardare

mercoledì, 28 agosto 2019 - 13:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA