Morte di Piermario Morosini, la corte d’Appello assolve i tre medici

Tribunale aula

La corte d’Appello di Perugia ha assolto i medici Vito Molfese, Manlio Porcellini, Ernesto Sabatini, accusati di omicidio colposo per la morte del giocatore del Livorno Piermario Morosini, stroncato da un malore a 26 anni, il 14 aprile 2012 allo stadio Adriatico – Cornacchia, durante la partita contro il Pescara. Quel giorno, il “Moro” si accasciò a terra al 29′ del primo tempo, mentre era in corso l’incontro di serie B tra i biancazzurri e il Livorno.

La vicenda è passata al vaglio dei giudici umbri dopo che la Cassazione nell’aprile scorso aveva annullato con rinvio le condanne emesse nel febbraio del 2018 dalla Corte d’Appello dell’Aquila a carico dei tre medici, disponendo un nuovo processo. Molfese era stato condannato a un anno di reclusione, mentre Porcellini e Sabatini a otto mesi ciascuno. La Corte di Perugia ha ora ribaltato la sentenza disponendo l’assoluzione dei tre professionisti.

Leggi anche:
– Napoli, 47enne ferito a una gamba da colpi d’arma da fuoco nel quartiere Mercato
– Camorra a Rimini, anche il nipote del boss Eduardo Contini tra i 10 destinatari della misura cautelare
– Salerno, piazza di spaccio nell’Università di Fisciano e minori usati nello smercio: 14 misure cautelari
Csm, Bonafede verso la rinuncia al sorteggio e Grasso offre al ministro la sua proposta per le elezioni dei consiglieri
– Italiano ucciso a coltellate in Indonesia, fermato un dipendente
– Trasporti a Napoli, de Magistris esagera: «Coi nuovi treni per la Metro, saremo secondi solo al Giappone»
– Minori vittime di violenza in famiglia, casi in un aumento in Campania: nel 2018 accertati 139 episodi
– Scoppia una rissa tra detenuti a Prato e due agenti della Penitenziaria, intervenuti per sedarla, vengono aggrediti

venerdì, 11 ottobre 2019 - 20:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA