Nola, quindicenne accoltellato da una baby gang all’esterno del centro commerciale Vulcano Buono: è caccia agli assalitori

Baby aggressore
Ragazzi armati (foto Kontrolab)
di Bianca Bianco

E’ stato accerchiato da una gang di coetanei che prima lo hanno pestato poi hanno usato un coltello con cui lo hanno ferito all’addome. E’ accaduto domenica sera a Nola, presso il centro commerciale Vulcano Buono, all’uscita del cinema multisala.

Stando a quanto emerso, un ragazzo di quindici anni era andato al Vulcano Buono con altri amici per una serata di svago quando, per cause da accertare, è stato accerchiato da una decina di coetanei che lo hanno picchiato anche con bastoni e poi accoltellato all’addome.

Immediatamente soccorso, il giovane è stato trasportato all’ospedale Santa Maria della Pietà di Nola dove è stato operato d’urgenza. Non è in pericolo di vita. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Nola.

Leggi anche:
– 
I Roxette perdono la loro voce, a 61 anni Marie Fredriksson sconfitta dal tumore al cervello: era malata dal 2002 
– Deposito di ordigni scoperto in un garage a Pompei, era a rischio esplosione: 30enne arrestato dai carabinieri 
– Svaligiavano garage e cantine poi piazzavano la refurtiva nei mercatini: 2 indagati in provincia di Avellino 
Azienda isolata da trenta mesi per un cavalcavia sotto sequestro sulla A16, i dipendenti scrivono a Benetton 
– Bollette ‘pazze’, rimborsi e bonus danni per le vittime: approvato in Senato emendamento di Fdi alla Manovra 
– Clan Moccia, la black list dei commercianti ai quali imporre il pizzo: 18 arresti
– Ha villa a mare e reddito di cittadinanza, denunciato 58enne: è ritenuto vicino agli ambienti della ‘ndrangheta
– Camorra, scacco ai De Rosa: 16 arresti Ordigni esplosivi e minacce per piegare le vittime del racket | I nomi degli indagati
– Terrorismo, per i pm indottrinava i bambini al martirio: inflitti 5 anni al presidente di un’associazione culturale islamica
– Milano, scontro filobus-camion rifiuti: indagati i conducenti dei mezzi, verifiche sul cellulare dell’autista Atm
– Cafiero de Raho: «Le mafie sparirebbero senza contante. Ma in Italia non si vuole eliminare l’evasione»
– Accusato di avere tentato di truffare il Fondo per le vittime di usura ed estorsione, ristoratore a processo
– Spara al cugino per una questione di eredità: 30enne arrestato nel Napoletano
– Azienda per il recupero di carta e imballaggi stoccava rifiuti speciali a Volla Sequestrati beni per oltre un milione
– ArcelorMittal, Conte propone l’ingresso di «aziende a partecipazione pubblica»
– Abusò della cugina dopo una serata in discoteca, 27enne in carcere: dovrà scontare 4 anni di reclusione

martedì, 10 dicembre 2019 - 15:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA