Coronavirus, decedute ancora 382 persone. Sfondato il muro dei 200mila casi in Italia

Coronavirus
(foto Kontrolab)

I decessi per l’emergenza Coronavirus in Italia tornano a crescere. Le vittime nelle ultime 24 ore sono 382, ieri erano 333. Il totale dei decessi dall’inizio della pandemia in Italia è di 27.359. Lo comunica il dipartimento della Protezione Civile. Il totale delle persone che hanno contratto il virus è 201.505, con un incremento rispetto a ieri di 2.091 nuovi casi, ieri erano 1.739. Il numero totale di attualmente positivi è di 105.205, con una decrescita di 608 assistiti rispetto a ieri.

Tra gli attualmente positivi 1.863 sono in cura presso le terapie intensive, questo dato registra un calo di 93 pazienti. 19.723 persone sono ricoverate con sintomi, con un calo di 630 persone. Sono 83.619 le persone, pari al 79% degli attualmente positivi, in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 68.941, con un incremento di 2.317 persone rispetto a ieri.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 35.744 in Lombardia, 15.506 in Piemonte, 12.003 in Emilia Romagna, 8.601 in Veneto, 5.896 in Toscana, 3.571 in Liguria, 4.562 nel Lazio, 3.334 nelle Marche, 2.802 in Campania, 2.919 in Puglia, 1.565 nella Provincia autonoma di Trento, 2.143 in Sicilia, 1.239 in Friuli Venezia Giulia, 1.990 in Abruzzo, 910 nella Provincia autonoma di Bolzano, 275 in Umbria, 772 in Sardegna, 209 in Valle d’Aosta, 764 in Calabria, 205 in Basilicata e 195 in Molise.

Leggi anche:
Copie pirata di giornali e libri, dopo l’inchiesta Telegram blocca 20 canali: ecco le ‘edicole’ pirata non più disponibili
Drone con sei cellulari ‘atterra’ nel carcere di Secondigliano, la trovata dei parenti dei detenuti scoperta dalla Penitenziaria
Coronavirus, controlli della Finanza nel Napoletano: sanzioni per 110 trasgressori. Nei guai anche pescatori di frodo
– 
Corruzione negli appalti per la ristorazione, 4 arresti e 45 denunce in tutta Italia. L’indagine partita da Vicenza
– 
Mascherine obbligatorie sui mezzi, l’idea di distributori automatici nelle stazioni. Scoppia la polemica sui prezzi

martedì, 28 Aprile 2020 - 18:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA