Sparatoria sul lungomare di Mergellina, 3 giovani feriti e caos: far west scatenato dagli apprezzamenti a una ragazza

polizia

Uno sguardo e un apprezzamento di troppo alla ragazza di un altro. E’ un copione antiquato e quasi stantio quello recitato l’altra notte a Mergellina dai protagonisti di questa storia. Un 37enne di Torre del Greco e un uomo la cui identità è ancora sconosciuta, secondo il suo racconto, di avere ‘importunato’ la fidanzata mentre questa si trovava sul lungomare in sua compagnia. Uno sguardo in più, appunto, dal quale è nato un litigio nel corso del quale lo sconosciuto ha sparato diversi colpi di pistola ferendo il 37enne, di Torre del Greco, al polpaccio e al fianco sinistro ma anche altre due persone, due giovani di 21 anni, entrambi incensurati, che si trovavano in quel momento dall’altro lato della strada in luoghi diversi e non hanno riportato ferite gravi.

Un giovane è stato colpito al polpaccio destro, un altro al ginocchio destro. Indagini sono in corso da parte della Polizia. La sparatoria è avvenuta intorno alle 5 del mattino nella frequentatissima zona degli chalet di Mergellina. Dopo la sparatoria, sul lungomare si è scatenato il caos. Molti hanno pensato ad un agguato di camorra poi è stato lo stesso 37enne, ricoverato all’Ospedale del Mare, a confermare la versione del litigio per apprezzamenti alla ragazza seguito dagli spari.

Leggi anche:
– «Alla riunione della Lega con malesseri e senza mascherina»: esposto del Codacons contro Aurelio De Laurentiis
– Willy, tre arrestati chiedono detenzione ‘protetta’ per timore di ritorsioni. Indagini sul tenore di vita del branco
– Matite sanificate a ogni utilizzo, mascherina, gel e file distanziate ai seggi. Ecco come si voterà il 20 e 21 settembre
– Mascherine, quarantena, febbre, mensa e attività fisica: le nuove regole della scuola italiana ai tempi del Coronavirus
– Lockdown finito per la scuola, 5,6 milioni di studenti tornano in classe. L’ammissione di Conte: «Ci saranno disagi»
– Sperona la sorella perché ha un fidanzato trans, 30enne arrestato: «Era infetta, volevo darle una lezione»

lunedì, 14 Settembre 2020 - 10:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA