Movida, blitz a Bagnoli e Pozzuoli: fermati anche 3 parcheggiatori abusivi, controlli sul lavoro nero in discoteca | Video


Blitz mirato tra Bagnoli e Pozzuoli nelle zone dove insistono i locali presi d’assalto dalla ‘movida’. L’operazione, eseguita la scorsa notte, ha avuto come obiettivo quello di contrastare il business gestito dai parcheggiatori abusivi ma anche quello di verificare le condizioni di lavoro nei locali, nonché sottoporre a controllo i giovani che, usciti dalle discoteche, si mettevano alla guida di un’auto.

Fermati tre parcheggiatori abusivi
E’ nell’ambito di questo intervento a più ampio respiro – che ha visto in campo i carabinieri delle compagnie di Bagnoli e Pozzuoli – che i carabinieri si sono imbattuti in tre parcheggiatori abusivi, tutti già noti che operavano nella zona di via Scarfoglio. I carabinieri hanno monitorato per un po’ la loro attività e hanno scoperto che un parcheggiatori, nel tentativo di evitare di perdere il denaro incassato in caso di controllo, nascondeva i soldi nel tubo di scappamento dell’auto di un ignaro cliente. Ma il trucco inventato non ha salvato i ‘guadagni’ del guardamacchine: i militari dell’Arma hanno recuperato e sequestrato 129 euro. I tre parcheggiatori sono stati identificati e multati.

Controlli nei locali sul lavoro dei dipendenti
Il titolare 30enne di una discoteca in via Coroglio è stato multato: i carabinieri del nucleo ispettorato del Lavoro di Napoli hanno accertato che l’uomo aveva alle proprie dipendenze tre lavoratori a nero.

Controlli ai giovani alla guida dopo la discoteca
Un ragazzo di 19 anni è stato sorpreso alla guida di una vettura senza aver mai conseguito la patente. Tre ragazzi di Napoli sono sono stati trovati in possesso della quantità complessiva di 4,5 grammi di hashish detenuta per uso personale e sono stati segnalati al prefetto come assuntori di sostanze stupefacenti. i due episodi si sono verificati sempre nella zona di Bagnoli.

I controlli a Pozzuoli
A pozzuoli, invece, i carabinieri della locale compagnia hanno denunciato un 40enne del posto perché nella sua abitazione nascondeva una pistola scenica privata del tappo rosso, un 30enne che nella sua casa deteneva hashish per 5 grammi e circa 100 euro ritenuti provento di illecita attività. Denunciato anche un 21enne di Napoli sorpreso alla guida di autovettura senza la patente di guida perché mai conseguita. Segnalati 7 assuntori trovati complessivamente in possesso di 12 grammi di marijuana detenuti per uso personale; allontanati con proposta di rimpatrio e ingiunzione di non far ritorno a Pozzuoli e a quarto flegreo 3 persone (una di Castel Volturno e due di Napoli) trovate in possesso di chiavi alterate.

Leggi anche:
Napoli, lamenta dolori addominali: visitato e dimesso, torna dopo 3 giorni in ospedale e muore. Aperta un’inchiesta
Napoli, deceduta col bimbo morto in grembo: la procura dispone l’autopsia sul feto
A Posillipo il percorso della vergogna: strade interrotte, muri crollati e rifiuti
La protesta dei residenti caduta nel vuoto
– Cardito, i pusher nascondono la droga sotto le panchine dei giardini pubblici frequentati dai bambini
– Camorra | Inchiesta su Di Lauro e Vanella Grassi: stangato (ex) finanziere al soldo del boss Condannati in 14, assolto Mennetta
– Accoltellati per futili motivi a Riccione: due 23enni ricoverati in gravi condizioni
– Manuel, gli aggressori restano in cella Confermata l’accusa di tentato omicidio Lui fa un audio: «Tornerò più forte»
– Uccise la moglie con un colpo di pistola, l’Appello non fa sconti a D’Aponte: confermata la condanna all’ergastolo. L’omicidio avvenne a Sant’Antimo in provincia di Napoli
– A Posillipo il percorso della vergogna: strade interrotte, muri crollati e rifiuti. La protesta dei residenti caduta nel vuoto
– Manuel e la sfida di una nuova normalità. Dice alla mamma: «Fatti forza, ce la farò». Il triste risveglio: «Non sento nulla»

domenica, 10 febbraio 2019 - 12:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA