Tegola sul Pd napoletano: per il Tribunale illegittime le elezioni del Congresso 2017 e la nomina di Costa a segretario

di Federico Felici

Per il Tribunale di Napoli il segretario e il presidente del Pd di Napoli (rispettivamente Massimo Costa e Tommaso Ederoclite) sono ‘abusivi’. Questa mattina il giudice, accogliendo il ricorso proposto da Nicola Oddati contro il congresso provinciale del 2017, ha dichiarato illegittime le operazioni elettorali e l’elezione del segretario provinciale. La notizia è stata resa nota dall’avvocato Riccardo Marone, difensore di Oddati.

Oddati aveva presentato due ricorsi, uno alla commissione di garanzia del partito e un altro al tribunale di Napoli, contro le operazioni elettorali del congresso metropolitano del 2017, denunciando irregolarità come la mancata partecipazione dei tesserati nel 2017 al voto o come i macroscopici errori anagrafici relativi ad alcuni tesserati (c’è chi risultava nato nel 2021), e la nomina di Massimo Costa a segretario provinciale del Pd di Napoli. In uno dei ricorsi Oddati chiedeva la sospensione degli effetti  del congresso metropolitano del Pd, ma nel gennaio dello scorso anno il giudice Alessia Notato del Tribunale respinse il ricorso per sufficienza documentale.

Rimase in piedi il ricorso che puntava sulla validità delle elezioni, e oggi è arrivata la doccia fredda per il Pd provinciale di Napoli. Il ricorso mette dunque in discussione l’elezione di Massimo Costa, ma di conseguenza si riflette anche sulla nomina del presidente Ederoclite che fu scelto in seguito a quelle elezioni dichiarate illegittime. A seguito delle elezioni, è cominciata una guerra interna al Pd provinciale con Nicola Oddati che non ha mai smesso di rivendicare per il suo gruppo, per sanare le irregolarità, la carica o di segretario o di presidente provinciale.

Leggi anche:
– 
Accusato di aver truffato una cliente, avvocato del foro di Napoli ai domiciliari: sequestrati beni per 700mila euro
– Dà fuoco all’auto con dentro l’ex moglie, diffusi foto e identikit del 42enne: l’uomo di Ercolano è in fuga
– Dall’Austria le armi per la camorra: operazione dei carabinieri, arresti in corso
– L’Ucraina mette Al Bano nella black list: «Minaccia per la sicurezza nazionale»
– Circum, arrivano le guardie giurate: disposta la vigilanza armata dopo lo stupro di una 24enne a San Giorgio
– «Bagnoli, partono le bonifiche»: l’annuncio del ministro per il Sud Barbara Lezzi, pronti 320 milioni di euro
– Obbligo vaccini, pochi i bimbi fermati. Il primo bilancio in Campania e Milano Eccezione in Trentino Alto Adige
– Nicola Zingaretti sbaracca il Pd: «Chiuderò la sede del Nazareno, spalancherò porte e finestre ai giovani»
La rotta della droga tra Costiera sorrentina e area stabiese, il maxi-blitz: 26 arresti
– Napoli, estorsione alla pizzeria Di Matteo: oggi la convalida del fermo per i Sibillo Vittime ai pm: «Paghiamo da sempre»

martedì, 12 marzo 2019 - 14:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA