Stromboli, nuova eruzione: pioggia di lapilli e ceneri, turisti fuggono in una chiesa | Il video dell’eruzione


Il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci prova a rassicurare gli animi: «Per fortuna non ci sono stati danni a persone o cose». Ma sull’isola di Stromboli è scoppiato di nuovo il panico. Il vulcano è tornato ad eruttare, proprio come accaduto un mese fa. E, come accaduto un mese fa, l’isola è affollata di turisti. Turisti che sono stati ‘richiamati’ dalle sirene anti-tsunami che immediatamente si sono attivate.

Le persone che erano in spiaggia si sono allontanate velocemente per raggiungere la piazza. In molti terrorizzati si sono rifugiati nella chiesa di San Vincenzo. L’esplosione ha provocato una vera e propria pioggia di lapilli e ceneri.

Molti diportisti si sono allontanati dall’isola. In via precauzionale è stato concordato con il sindaco, di interdire, per alcune ore, l’ormeggio ai natanti non di linea. Il Centro operativo comunale ha attivato le procedure previste, mentre un’ordinanza del sindaco di Lipari ha per il momento posto il divieto di sbarco dalle motonavi per minicrociera. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco per domare gli incendi di vegetazione diffusi.

Leggi anche:
– 
Pd, l’accordo coi grillini rompe gli equilibri: Carlo Calenda si dimette, Richetti vota contro la relazione di Zingaretti
– Milano, fa pedinare la sua ex da un investigatore privato: 50enne arrestato
– Test di ingresso Medicina 2019, la carica dei candidati: 84mila domande in tutta Italia, 5mila domande alla Federico II
– Arrestato ingegnere che lavorò per Google e Uber. L’accusa: rubati segreti del colosso della Silicon Valley
– Governo, tempo scaduto per 5Stelle-Pd: poche ore per superare gli ultimi ostacoli Ultimatum Mattarella: accordo o voto
– Incidenti sul lavoro, a Cremona 45enne precipita dal tetto del capannone e muore. Bolzano, operaio cade dalla scala: è grave
– Casola, scoperta una piantagione di cannabis: distrutte 1536 piante | Video
– Ischia, fitto ai turisti senza regolare comunicazioni alle autorità: cinque denunce e controlli a tappeto
– Giocattoli non sicuri venduti nei negozi, sequestro a San Giorgio a Cremano e a Casoria: sotto chiave 2 milioni di prodotti
– Catturato il 32enne evaso dal carcere di Poggioreale, rintracciato dalla polizia: era al corso Garibaldi

mercoledì, 28 agosto 2019 - 13:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA