Rincari per avere la patente di guida, arriva l’Iva al 22%: i costi sfioreranno i 1000 euro Protesta la federazione Confarca


Adesso conseguire la patente costerà di più. E il rincaro, a conti fatti, è bello cospicuo. Tutta colpa dell’Iva al 22% che va applicata sulla scorta di una recente sentenza della Corte di giustizia Ue del 14 marzo scorso che ha revocato la prassi, applicata sino ad oggi, dell’esecuzione Iva per le lezioni di teoria e pratica finalizzate al conseguimento della patente. L’Agenzia delle entrate, dunque, s’è adattata e ha emanato una risoluzione. Succederà, dunque, che le scuole guida si troveranno ad aumentare i costi che ricadranno sui clienti.

Ma in termini pratici di che tipo di aumento stiamo parlando? Secondo una previsione di calcolo, conseguire la patente (con l’arrivo dell’Iva al 22%) costerà quasi 1000 euro. A pesare sulle autoscuole è anche la retroattività  del provvedimento, nelle annualità fiscali aperte (le ultime 5). Sono 3,8 milioni le patenti conseguite dal 2014 al 2018 e le autoscuole, non potendo imporre tasse ai loro ex allievi, dovranno provvedere, nello scenario peggiore, di tasca propria.

La decisione ha messo sul piede di guerra le autoscuole: Confarca, la Confederazione Autoscuole Riunite e Consulenti Automobilistici, ha subito annunciato una mobilitazione nazionale e si è detta preoccupata anche per la retroattivita’ del provvedimento. A giudizio della Confederazione «si rischia di allontanare i giovani dalla possibilita’ di accedere a un corso di guida, minando seriamente tutti gli sforzi fatti fino ad oggi per la sicurezza stradale». «Chiediamo fin da subito – afferma Colangelo – che si trovi quanto prima un rimedio a questa risoluzione, che incide tra l’altro in maniera pesante su un settore già in piena difficoltà, sia per la crisi economica che per i disservizi che gli operatori sono costretti a fronteggiare sul territorio nazionale. Nel frattempo abbiamo chiesto alla categoria di rimanere compatta, e di muoversi con cautela per non incorrere in pesanti sanzioni».

Leggi anche:
– 
Bomba nella notte a Pollena Trocchia, rilasciati due fermati: in stato di arresto solo un 36enne, verifiche sulle telecamere
Governo, ecco la squadra dei ministri: riconfermati Bonafede e Costa, boom di new entry e LeU si assicura la Sanità
– Lascia la compagna ma poi si pente, la stalkerizza e la insegue in caserma: arrestato
– Frode fiscale da 23 milioni di euro nella siderurgia: sequestrati beni per 4,7 milioni
– Test di Medicina, boom di segnalazioni in tutta Italia: candidati ai test con telefonini e documenti falsi, denuncia di Consulcesi
– Prova a riscuotere la pensione del marito morto da 5 cinque anni, 39enne arrestata
Luigi Di Maio: «Sarà un governo delle cose giuste, la prima grande prova sarà la legge di Bilancio. Noi forza di maggioranza»
– Scrive minacce su Facebook rivolte ai magistrati, 47enne finisce in prigione
– Giustizia, l’idea di riforma Pd-5Stelle: confermato un intervento sull’elezione del Csm, pene più alte per i grandi evasori

giovedì, 5 settembre 2019 - 18:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA