Diminuiscono gli incidenti sulle strade della Provincia, Napoli in controtendenza


Meno incidenti stradali e meno incidenti mortali sulle strade della Città metropolitana di Napoli. In controtendenza Napoli, dove si sono registrati 32 morti per incidenti nel 2018. Il dato è stato diffuso dalla Prefettura di Napoli nel corso della conferenza provinciale permanente che si è svolta questa mattina.

Durante l’incontro sono stati esaminati e resi noti i dati relativi agli incidenti stradali nell’area metropolitana nel 2018, raffrontati coi dati dell’anno precedente. Al summit hanno preso parte le forze di polizia, quelle di Specialità, le polizie municipali della Motorizzazione civile.

La variazione regionale della Campania rispetto all’anno 2017 ha fatto registrare un decremento sia per quanto concerne gli incidenti ( – 1,4%), che dei morti ( – 1,3%) e dei feriti ( -1,6%).

Nell’Area metropolitana rispetto all’anno 2017 la percentuale degli incidenti è diminuita dell’- 1,6 %, quella dei morti del – 7,37 % ; solo quella dei feriti ha fatto registrare un minimo incremento (0,6%).

Il sensibile decremento di mortalità si è registrato nei Comuni di Giugliano, Pozzuoli, Castellammare di Stabia, Nola, Torre Annunziata, Somma Vesuviana, Marigliano, Ercolano, Caivano, Sant’Agnello, Sant’Antimo, Piano di Sorrento, Pompei, Sorrento, Agerola e Liveri.

A Napoli si è registrato il dato in controtendenza, riferito alla mortalità, con 32 vittime della strada nel 2018 rispetto alle 25 del 2017 (+ 28%) ed al numero di feriti, incrementati dell’1,28%.

 

Leggi anche:
La protesta dei navigator campani arriva al Forum delle pubbliche amministrazioni del Sud | In 35 chiedono i danni alla Regione 
Violenza domestica, 39enne della Sanità picchia moglie e figliastra: arrestato
Riforma della prescrizione, l’appello di Costa (Fi) a Pd e Iv: «Votate la proposta che cancella la norma»
– 
Cucchi, il giudice del processo sul depistaggio si astiene: «Sono un ex carabiniere». Il dibattimento si rinvia
– Napoli, il commiato di Nino Daniele dopo il benservito datogli dal sindaco: «Rivendico con orgoglio il mio lavoro»
– Napoli, Il sindaco ‘mangiassessori’ ufficializza la nuova giunta: c’è anche Menna, nel 2017 l’ex grillina firmò la mozione di sfiducia
– Camorra, blitz contro il clan Cesarano: 20 misure cautelari, nuove accuse per il boss Luigi Di Martino | Video
– Isola ecologica priva di autorizzazioni nel Casertano, denunciati i responsabili | Foto
– Pensionato disabile vessato da una gang: in manette 18 persone nel Tarantino
– Non solo ex Ilva, appello di Conte ai ministri: «Necessario un ‘Cantiere Taranto’ per risolvere le emergenze della città»
– Abusi su una 12enne, il prete: «Sono pentito, chiedo scusa alla famiglia»
– ‘Stesa’ a Fuorigrotta: ignoti sparano contro il portone di uno stabile, indaga la polizia
– Ergastolo a Di Lauro per l’omicidio Romanò. La sorella di Attilio: «Chi sceglie strade sbagliate fa i conti con la Giustizia»
– Intascava la pensione della madre morta e il reddito di cittadinanza: denunciata
– Truffe online, tre indagati a Napoli: sequestrati 153mila euro in contanti e orologi, blitz nel rione Sanità

 

 

martedì, 12 novembre 2019 - 18:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA