Spaccio di droga a Mondragone: chieste 13 condanne, proposti 18 anni per La Torre

Tribunale di Napoli

Tredici le condanne richieste dal pubblico ministero della dda di Napoli, Alessandro D’Alessio al termine della requisitoria, questa mattina, dinanzi al tribunale di Napoli, nei confronti del gruppo che gestiva lo spaccio di droga a Mondragone (Caserta) che, secondo l’accusa, sarebbe stato organizzato dal 32enne Francesco Tiberio La Torre, figlio del boss Augusto, che finì anche in carcere nell’ottobre 2018.

Per lui il pm ha chiesto la condanna a 18 anni di carcere; la stessa pena è stata chiesa per Salvatore De Crescenzo, mentre per Michele Degli Schiavi, Vincenzo De Crescenzo e Frederik Loka sono stati chiesti 16 anni. Un gruppo di spacciatori che, secondo l’accusa, faceva capo a La Torre junior che aveva contatti con rifornitori a Giugliano, Casoria e Caivano nel napoletano ma che voleva allacciare i rapporti la malavita sudamericana. E’ stata esclusa l’aggravante mafiosa in questo procedimento. La sentenza è stata fissata per gennaio.

Leggi anche:
– Pizzaiolo massacrato di botte e ucciso, imputato condannato a 23 anni
– Permessi premio a chi si macchia di reati gravi, la duplice lezione dopo l’attacco al London Bridge
– Prescrizione, l’Anm appoggia Bonafede: penalisti lasciati soli, da oggi sciopero e maratona oratoria davanti alla Cassazione
– Siena, docente esalta Hitler su Twitter: l’Ateneo presenta un esposto in procura, avviato procedimento disciplinare
– Caserta, secondo raid in un ufficio postale: ‘colpo’ fallito in località Staturano
– Forti alluvioni in Francia, precipita elicottero di soccorritori: 3 morti. Salgono a 5 i deceduti per il maltempo
– Quattro milioni di litri di carburante venduti ‘in nero’, arrestate 16 persone
– Conferenza per l’ambiente a Napoli: scontri tra forze dell’ordine ed attivisti di Fridays for future a Castel dell’Ovo
– Parcheggiatore abusivo accoltellato in corso Garibaldi, alla polizia ha raccontato di avere reagito ad un tentativo di rapina 
– Fiamme in una società di gestione rifiuti di Pascarola, interdittiva per il legale rappresentante: il rogo fu colposo 
– Spari contro un’auto ai Quartieri Spagnoli, bersaglio dell’intimidazione è un 62enne dipendente dell’Asìa 
– Fondo salva Stati, intesa dopo vertice notturno a Palazzo Chigi: decisione solo dopo la risoluzione delle Camere 
– Uccide il marito dandogli fuoco, il gip convalida il fermo: disposto il carcere, la donna è rimasta ustionata nel rogo
– Il compagno l’aggedisce, lei fugge scalza in caserma e denuncia: arrestato 35enne
– Operazione ‘Buche d’Oro’, 9 arresti per corruzione nei lavori di manutenzione sulle strade Anas di Catania

lunedì, 2 dicembre 2019 - 21:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA