Traffico in tilt a Napoli, i vigili non ci sono e un consigliere comunale dirige il traffico nei pressi di piazza Municipio | Video


Traffico impazzito in mezza Napoli. Si blocca via Marina, ma si blocca anche al circolazione nei pressi del Maschio Angioino in direzione sia via Acton che via Medina.

E così accade che un consigliere comunale, di maggioranza, diventi vigile urbano e provi in qualche modo a fare defluire meglio la circolazione. Tutto questo mentre un’auto dei vigili urbani gli sfila davanti senza fermarsi per sostituirlo ma senza neppure incuriosirsi per ciò che l’uomo sta facendo.

Il protagonista di questo triste spaccato di realtà è il consigliere comunale di Agorà Nino Simeone. E Napoli, questa sera, continua ad essere un infernale budello di lamiere di auto e di clacson.

Leggi anche:
– Negozio, cedolare secca addio: dal 2020 affitti più cari, insorge Confedilizia. Salvini: «Governo tutto tasse»
– Terremoto nel Mugello, sale a 600 il numero delle persone sfollate
– Clan Moccia, l’affiliato stanco delle rapine punta agli omicidi per fare carriera: «Vuoi mettere? Così tengo il paese in mano»
– Nola, quindicenne accoltellato da una baby gang all’esterno del centro commerciale Vulcano Buono: è caccia agli assalitori
– I Roxette perdono la loro voce, a 61 anni Marie Fredriksson sconfitta dal tumore al cervello: era malata dal 2002 
– Deposito di ordigni scoperto in un garage a Pompei, era a rischio esplosione: 30enne arrestato dai carabinieri 
– Svaligiavano garage e cantine poi piazzavano la refurtiva nei mercatini: 2 indagati in provincia di Avellino 
Azienda isolata da trenta mesi per un cavalcavia sotto sequestro sulla A16, i dipendenti scrivono a Benetton 
– Bollette ‘pazze’, rimborsi e bonus danni per le vittime: approvato in Senato emendamento di Fdi alla Manovra 
– Clan Moccia, la black list dei commercianti ai quali imporre il pizzo: 18 arresti
– Ha villa a mare e reddito di cittadinanza, denunciato 58enne: è ritenuto vicino agli ambienti della ‘ndrangheta
– Camorra, scacco ai De Rosa: 16 arresti Ordigni esplosivi e minacce per piegare le vittime del racket | I nomi degli indagati
– Terrorismo, per i pm indottrinava i bambini al martirio: inflitti 5 anni al presidente di un’associazione culturale islamica

martedì, 10 dicembre 2019 - 19:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA