L’uragano Dorian e i voli annullati in Florida, i consigli di Federconsumatori agli utenti sui rimborsi per i viaggi saltati

Bahamas Dorian uragano

L’uragano Dorian è stato declassato a categoria 2 (quando si è abbattuto sulle Bahamas era categoria 5) ma l’allerta resta. Così come restano in vigore le disposizioni di chiusura di alcuni aeroporti. Almeno 1.561 voli in arrivo, partenza o interni sono stati cancellati negli Stati Uniti. Il conteggio è del sito FlightAware. A Orlando, in Florida, la cancellazione ha riguardato il 91% dei voli, cioè 356 in partenza e 348 in arrivo. Al Fort Lauderdale International Airport i collegamenti annullati sono invece stati 166 in uscita e 119 in arrivo, ha riferito Cnn.

Per chi aveva prenotato in viaggio nelle zone interessate dai divieti di volo, Federconsumatori ha suggerito alcune raccomandazioni a chi adesso si chiede se può ottenere un eventuale rimborso.

«Considerando che al momento non è stato emesso alcuno sconsiglio dal nostro ministero degli Esteri, coloro i quali abbiano già acquistato un pacchetto di viaggio per queste destinazioni non possono avvalersi dell’annullamento della prenotazione senza penale», si legge sul sito di Federconsumatori.

E, allora, che fare? «Qualora intendano rinunciare al viaggio, gli utenti possono cercare un accordo con il tour operator di riferimento per chiedere un voucher utilizzabile in un altro periodo o verso un’altra meta, tenendo comunque presente che in proposito l’agenzia stessa non ha alcun obbligo. Nel caso in cui la prenotazione sia stata effettuata autonomamente, è consigliabile contattare la compagnia aerea e le strutture alberghiere per verificare l’operatività dei voli, eventuali rischi e possibili soluzioni alternative». In caso di chiusura dell’aeroporto, ricordiamo che il vettore è tenuto a fornire al passeggero un voucher per effettuare il volo in un’altra data o il rimborso del biglietto non utilizzato. Al contrario, se lo scalo risulta operativo, la compagnia non è tenuta al rimborso o alla riprotezione dei clienti».

La Federconsumatori ricorda infine che, come da regolamento comunitario, i viaggiatori non hanno diritto alla compensazione pecuniaria per i voli eventualmente cancellati in “circostanze eccezionali”, in cui rientrano appunto anche le condizioni meteorologiche particolarmente avverse e inaspettate. Per ulteriori informazioni l’associazione dei consumatori invita i cittadini a contattare le sedi Federconsumatori ai recapiti consultabili sul sito www.federconsumatori.it e lo sportello Sos Turista, al numero 059.251108 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30.

Leggi anche:
– 
Scrive minacce su Facebook rivolte ai magistrati, 47enne finisce in prigione
– Giustizia, l’idea di riforma Pd-5Stelle: confermato un intervento sull’elezione del Csm, pene più alte per i grandi evasori
– Trovato carbonizzato in Brasile, indagini sulla morte del 41enne di Bolzano Luca Romania
– Il destino del Governo appeso a Rousseau, aperte le votazioni: l’appello di Conte per il sì, in 2 ore hanno votato in 30mila
– Uragano sulle Bahamas, primo bilancio: 5 morti e 20 feriti, centinaia gli scomparsi. Il premier: «Tragedia storica»
– Maxi evasione su auto di lusso: 35 milioni di euro, 1300 truffati in tutta Italia
– Medicina, via ai test d’ingresso: la carica dei 60mila; presìdi e flash mob in diverse città contro il numero chiuso
– Giallo sulla scomparsa di Elisa Pomarelli, il Ris in casa di Sebastiani: analisi su tracce di bruciature e combustione
– Governo, Di Maio bacchettato anche da Grillo: gioca la carta del voto su Rousseau per provare a blindare la leadership
– Gioca con una fascetta e si soffoca, grave una ragazzina di 11 anni
– Napoli, la Whirlpool boccia il decreto legge sulle crisi aziendali: «I 16 milioni previsti non sono sufficienti, riconvertiamo il sito»

martedì, 3 settembre 2019 - 17:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA