Eleonora De Majo, da Insurgencia all’assessorato: «Valorizzerò la cultura degli anfratti»


E’  il neo assessore che raccoglie le deleghe più ‘pesanti’ viste la caratura di chi l’ha preceduta e le polemiche che hanno fatto seguito alla sua nomina. Eleonora De Majo, ventinove anni, esponente di “Insurgencia”, è subentrata a Nino Daniele nelle competenze su Turismo e Cultura ed è una dei nuovi componenti dell’esecutivo re-impastato dal primo cittadino. Un passaggio del testimone condito di critiche. A molti non è andato giù che De Magistris abbia dato il benservito ad uno degli assessori più produttivi ed apprezzati della sua giunta che ha saputo anche rilanciare il turismo culturale a Napoli, conferendo la delega ad una giovane consigliera comunale vicina ai centri sociali, compagna del delegato alla Cultura nella III Municipalità Egidio Giordano.

Che l’eredità sia pesante lo ha ammesso la stessa De Majo nel corso della conferenza stampa con cui De Magistris ha presentato i nuovi assessori: «E’ una sfida che affronto con umiltà- ha dichiarato- consapevole del lavoro fatto dal mio predecessore che ammiro moltissimo». Chiuso il capitolo Daniele, la nuova delegata a Turismo e Cultura ha poi chiarito subito dove si indirizzerà il suo assessorato: «Questa città negli ultimi otto anni è diventata tra le capitali della cultura nazionale ed internazionale e le politiche culturali devono essere all’altezza della sua monumentalità materiale ed immateriale- ha affermato- Ma è il momento di cercare la cultura anche nelle zone di disagio e di degrado».

Una rotta nuova, dunque, che traghetta la politica culturale di Napoli verso le «sperimentazioni culturali» presenti in quelli che De Majo definisce «anfratti» perché Napoli «ha al suo interno città diverse e la differenza va rappresentata».

Un modo nuovo di pensare e costruire eventi, occasioni culturali e scelte per il turismo orientate anche verso i «beni comuni» secondo un modello che «è studiato in tutta Italia e in tutta Europa» e che rifugga «il turismo invasivo».

Leggi anche:
Diminuiscono gli incidenti sulle strade della provincia, Napoli in controtendenza
La protesta dei navigator campani arriva al Forum delle pubbliche amministrazioni del Sud | In 35 chiedono i danni alla Regione 
Violenza domestica, 39enne della Sanità picchia moglie e figliastra: arrestato
Riforma della prescrizione, l’appello di Costa (Fi) a Pd e Iv: «Votate la proposta che cancella la norma»
– 
Cucchi, il giudice del processo sul depistaggio si astiene: «Sono un ex carabiniere». Il dibattimento si rinvia
– Napoli, il commiato di Nino Daniele dopo il benservito datogli dal sindaco: «Rivendico con orgoglio il mio lavoro»
– Napoli, Il sindaco ‘mangiassessori’ ufficializza la nuova giunta: c’è anche Menna, nel 2017 l’ex grillina firmò la mozione di sfiducia
– Camorra, blitz contro il clan Cesarano: 20 misure cautelari, nuove accuse per il boss Luigi Di Martino | Video
– Isola ecologica priva di autorizzazioni nel Casertano, denunciati i responsabili | Foto
– Pensionato disabile vessato da una gang: in manette 18 persone nel Tarantino
– Non solo ex Ilva, appello di Conte ai ministri: «Necessario un ‘Cantiere Taranto’ per risolvere le emergenze della città»
– Abusi su una 12enne, il prete: «Sono pentito, chiedo scusa alla famiglia»
– ‘Stesa’ a Fuorigrotta: ignoti sparano contro il portone di uno stabile, indaga la polizia
– Ergastolo a Di Lauro per l’omicidio Romanò. La sorella di Attilio: «Chi sceglie strade sbagliate fa i conti con la Giustizia»
– Intascava la pensione della madre morta e il reddito di cittadinanza: denunciata
– Truffe online, tre indagati a Napoli: sequestrati 153mila euro in contanti e orologi, blitz nel rione Sanità

 

martedì, 12 novembre 2019 - 19:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA