Camera di Commercio di Napoli, sette associazioni bocciano il bilancio


I consiglieri rappresentanti di Acen, Confcommercio, CNA, CLAAI, Confartigianato, Confesercecenti, Unione Industriali Napoli hanno espresso voto contrario all’approvazione dell’assestamento del Bilancio preventivo 2019 predisposto dalla Giunta Camerale nel corso del Consiglio Camerale. Una decisione assunta «a fronte di perplessità in merito all’utilizzo delle risorse straordinarie: 20% di aumento del ‘diritto annuale’ finalizzato a progetti speciali».

In particolare, i consiglieri hanno evidenziato la necessità di approfondimenti riguardo ai criteri di scelta e di definizione delle risorse destinate al progetto speciale “Orientamento al lavoro e alle professioni”. Tali affidamenti apparirebbero, a dire dei consiglieri,  «in contrasto con i normali criteri di opportunità».

«Si rileva- si legge in una nota-  che nell’avviso per i “voucher scuola-lavoro” non sia stato previsto un tetto massimo di assegnazione di risorse in capo alla singola impresa richiedente, così com’è avvenuto in tutti i simili precedenti Camerali, da Milano a Caserta, e come – peraltro – prevedeva in origine la stessa Camera di Commercio di Napoli, con un tetto fissato a 2.000 euro per la singola azienda».

«Una sola azienda- prosegue la nota- con un solo addetto in forza, si è aggiudicata 840mila euro e tale azienda risulterebbe partecipata al 45% da Assimprese Napoli, al 10% da Assimprese Italia e al 45% da Federcarni. Le suddette associazioni – com’è noto – hanno la sede in comune con Aicast».

A questa osservazione si aggiunge che ulteriori quattro aziende ottengono ingenti risorse per un totale che supera 1,5 milioni di euro, «sottraendo a numerosissime imprese la possibilità di avvalersi della misura».

«Sorprende pertanto che in luogo di un percorso di orientamento e introduzione alle moderne dinamiche del lavoro si sostengano iniziative che, con ogni probabilità, determineranno il passaggio degli studenti napoletani da un’aula scolastica a quella di un centro di formazione, privandoli di una pratica esperienza sul campo. Tradendo peraltro lo spirito dell’iniziativa, definita a livello nazionale».

Sotto la lente dei consiglieri anche la presunta mancata pubblicizzazione dell’avviso per l’assegnazione dei voucher alle imprese napoletane. «Tali ragioni, che dovrebbero indurre anche la Giunta e la Dirigenza Camerale, oltre agli organi di controllo della spesa, alla massima attenzione sui criteri e le modalità di assegnazione delle risorse, impongono – per motivi di responsabilità – ad una parte dei consiglieri camerali di esprimersi con il voto contrario alla delibera di assestamento del Bilancio Preventivo 2019 della Camera napoletana».

Leggi anche:
 Eleonora De Majo, da Insurgencia all’assessorato alla Cultura 
Diminuiscono gli incidenti sulle strade della provincia, Napoli in controtendenza
La protesta dei navigator campani arriva al Forum delle pubbliche amministrazioni del Sud | In 35 chiedono i danni alla Regione 
Violenza domestica, 39enne della Sanità picchia moglie e figliastra: arrestato
Riforma della prescrizione, l’appello di Costa (Fi) a Pd e Iv: «Votate la proposta che cancella la norma»
– 
Cucchi, il giudice del processo sul depistaggio si astiene: «Sono un ex carabiniere». Il dibattimento si rinvia
– Napoli, il commiato di Nino Daniele dopo il benservito datogli dal sindaco: «Rivendico con orgoglio il mio lavoro»
– Napoli, Il sindaco ‘mangiassessori’ ufficializza la nuova giunta: c’è anche Menna, nel 2017 l’ex grillina firmò la mozione di sfiducia
– Camorra, blitz contro il clan Cesarano: 20 misure cautelari, nuove accuse per il boss Luigi Di Martino | Video
– Isola ecologica priva di autorizzazioni nel Casertano, denunciati i responsabili | Foto
– Pensionato disabile vessato da una gang: in manette 18 persone nel Tarantino
– Non solo ex Ilva, appello di Conte ai ministri: «Necessario un ‘Cantiere Taranto’ per risolvere le emergenze della città»
– Abusi su una 12enne, il prete: «Sono pentito, chiedo scusa alla famiglia»
– ‘Stesa’ a Fuorigrotta: ignoti sparano contro il portone di uno stabile, indaga la polizia
– Ergastolo a Di Lauro per l’omicidio Romanò. La sorella di Attilio: «Chi sceglie strade sbagliate fa i conti con la Giustizia»
– Intascava la pensione della madre morta e il reddito di cittadinanza: denunciata
– Truffe online, tre indagati a Napoli: sequestrati 153mila euro in contanti e orologi, blitz nel rione Sanità

martedì, 12 novembre 2019 - 19:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA